Ulti Clocks content

Login



Sospetti su gruppi islamisti Stampa E-mail
Venerdì 24 Novembre 2017 13:55

Egitto, attacco a moschea: almeno 235 morti e 130 feriti

At least 155 worshippers killed in terror attack on mosque in Egypt's North Sinai

L'attentato a Bir al-Abed, a ovest della città di Arish, nella regione del Sinai settentrionale. I terroristi avrebbero collocato ordigni artigianali intorno al luogo di culto, facendoli esplodere all'uscita dei fedeli, dopo la preghiera del venerdì.

 

 È di almeno 155 morti e 120 feriti il bilancio dell'attacco terroristico avvenuto stamattina contro la moschea di Bir al-Abed, a ovest della città di Arish, nella regione del Nord Sinai, in Egitto. I terroristi avrebbero collocato ordigni artigianali intorno al luogo di culto, facendoli esplodere all'uscita dei fedeli, dopo la preghiera del venerdì, giorno sacro per i musulmani. Gli attentatori hanno poi sparato sulle persone in fuga. Il commando non è ancora stato identificato, ma i sospetti delle autorità ricadono su gruppi islamisti attivi nella regione.

 

La moschea colpita "è frequentata dalla tribù Sawarka, la maggiore del nord del Sinai e, in generale, conosciuta per la sua collaborazione con l'esercito e le forze dell'ordine" nella lotta contro l'Isis: lo riferiscono fonti locali all'Ansa. 

Secondo quanto riferito al canale Extra News dal responsabile dei soccorsi Ahmad al-Ansari, i terroristi hanno aperto il fuoco anche sulle ambulanze arrivate sul luogo dell'attacco, ostacolando così il lavoro dei soccorritori che tuttavia sono riusciti a raggiungere la moschea.

Al momento non c'è stata nessuna rivendicazione. Il presidente egiziano al-Sisi ha convocato una riunione d'emergenza con i responsabili della sicurezza. Dichiarati tre giorni di lutto nazionale. Al-Azhar, il più influente centro teologico e universitario dell'islam sunnita, basato al Cairo, ha condannato l'attentato terroristico. Lo riferisce l'agenzia Mena citando dichiarazioni di Ahmed al-Tayeb, grande Imam del centro.

 

fonte repubblica.it

 

 
Incontro fra il premier britannico Theresa May e il presidente Consiglio europeo Donald Tusk Stampa E-mail
Venerdì 24 Novembre 2017 09:32

Brexit sul tavolo di Bruxelles per sbloccare i negoziati

  Il premier britannico Theresa May sempre più sotto pressione per il negoziato sulla Brexit, incontrerà oggi il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk.

L'incontro, propedeutico allo sblocco dei negoziati, è previsto durante il summit sul Partenariato orientale, giunto alla sua quinta edizione e, che per la prima volta si tiene a Bruxelles.

Per prepararsi al confronto con May, Tusk si è prima visto con il capo negoziatore della UE, Michel Barnier. L'incontro con la premier britannica, esprime l'urgenza di procedere nella prima fase del negoziato, affinché il prossimo vertice dei leader del 14 e 15 dicembre, possa dare il via libera alle trattative sulla seconda fase, quella che riguarda i rapporti futuri tra il blocco europeo e la Gran Bretagna.

Nei giorni scorsi Tusk aveva esortato Londra a definire il piano di uscita dall'Unione europea, entro inizio dicembre, così da ottenere il via libera per avviare le trattative sulle questioni commerciali del post-Brexit, il punto chiave per capire i futuri equilibri e le conseguenze sulle diverse economie.

Il premier britannico incontrerà anche il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, il prossimo 4 dicembre a Bruxelles.

 

Fonte teleborsa.it

 
MILIONI IN ATTESA Stampa E-mail
Giovedì 23 Novembre 2017 10:23

Tredicesima: quando arriva

 

La tredicesima mensilità, detta anche gratifica natalizia, è uno stipendio in più, dato dal datore di lavoro al dipendente o dall'ente al pensionato generalmente entro dicembre, prima di Natale. La data precisa dipende dal contratto Per alcuni viene rateizzata ogni mese in busta paga. La retribuzione aggiuntiva viene maturata sulla base dei giorni lavorati da gennaio a dicembre. Per alcuni, sulla base di quanto previsto dal contratto, viene rateizzata ogni mese in busta paga.

Spetta ai lavoratori assunti con contratto determinato o indeterminato, ai pensionati anche con la minima e a chi ha la reversibilità. Non arriva a chi ha l'assegno di accompagnamento. Matura anche in caso di ferie, riposi, durante i periodi di assenza dal lavoro per assistere un familiare con la 104, malattia e infortunio, ma entro i limiti del periodo di comporto ossia del diritto a conservare il posto. Esclusi, invece, dal computo i giorni di congedo parentale, sciopero, malattia bambino, permessi e aspettative non retribuite, i compensi per gli straordinari, notturni o festivi a meno che abbiano carattere di continuità.

Non vi stupite, però, se l'importo al netto risulta inferiore a quello dello stipendio. Il motivo? A differenza della retribuzione mensile è tassata e non beneficia di alcuna detrazione né per il lavoratore dipendente né per i familiari a carico. In caso di contratto part-time l'importo maturato è proporzionale all'orario di lavoro del dipendente. Per calcolarla in caso di lavoratori domestici, l'Inps mette a disposizione un simulatore online sul loro sito.

 

Fonte adnkronos.com

 
Lo ha dichiarato il Ministro dello Sviluppo Economico parlando della compagnia aerea Stampa E-mail
Mercoledì 22 Novembre 2017 09:09

Alitalia, Calenda: "Proposta di Lufthansa va migliorata"

 La proposta di Lufthansa per Alitalia "va migliorata" e "l'impegno del Governo è quello di farla migliorare". A parlare il Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, che durante in un'intervista a Radio Capital alla trasmissione Circo Massimo, ha spiegato:

"Abbiamo alcune proposte in campo quello che mi importa è che gli italiani abbiano dei collegamenti più efficienti possibile e che si spenda il meno possibile".

Calenda ha sottolineato: "Se siamo in questa situazione è perché i lavoratori hanno deciso nel referendum che un miliardo di investimenti e un taglio dei salari del 14% non era accettabile. Era un loro diritto questa scelta ma non è un loro diritto che il conto lo paghino gli italiani".

Non più tardi di ieri 21 novembre, uno dei tre commissari della compagnia, Luigi Gubitosi aveva detto che Alitalia chiuderà il 2017 con una crescita dei ricavi

FONTE TELEBORSA.IT

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 1729

Notizie Flash

Il più caro al mondo, costa 40mila euro.Ha una forma inequivocabile ma è realizzato in oro 18 carati e tempestato di diamanti, ben 117.

Leggi tutto...

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information