Ulti Clocks content

Login



Entra nel nuovo capitolo 'condizioni di salute sessuale' Stampa E-mail
Martedì 19 Giugno 2018 17:24

Oms toglie transessualità da lista malattie mentali

 

 La transessualità non è più classificata dall'Oms come malattia mentale. "L'incongruenza di genere è stata rimossa dalla categoria dei disordini mentali dell'International Classification of Diseases per essere inserita in un nuovo capitolo delle 'condizioni di salute sessuale'", spiega l'Organizzazione Mondiale della Sanità, sottolineando che "è ormai chiaro che non si tratti di una malattia mentale e classificarla come tale può causare una enorme stigmatizzazione per le persone transgender". La decisione di lasciarla in un capitolo dell'International Classification of Diseases (ICD), spiega ancora l'Oms, nasce dall'esistenza di un notevole bisogno di importanti cure sanitarie che può essere soddisfatto se la transessualità rimane all'interno dell'Icd stesso. La transessualità, spiega Lale Lay, coordinatrice del team che gestisce le problematiche di adolescenti e popolazioni a rischio, è stata collocata "in un capitolo di nuova creazione, per dare spazio a condizioni collegate alla salute sessuale e che non necessariamente hanno a che fare con altre situazioni codificate nell'Icd".

Alla base della decisione c'è "l'aver capito che non si tratta di una condizione mentale e lasciare l'incongruenza di genere in quel capitolo avrebbe creato biasimo e condanna" per i transgender, ma "è stato inserito comunque in un altro capitolo" per "garantire l'accesso agli adeguati trattamenti sanitari".

Questo potrebbe "portare ad una migliore accettazione sociale degli individui" e, a cascata, "migliorare l'accesso alle cure perché riduce la disapprovazione sociale".
  

FONTE ANSA.IT

 

 
In grado di falsificare più di 100 applicazioni bancarie Stampa E-mail
Lunedì 18 Giugno 2018 22:06

App di E-Banking sotto attacco

 

Scoperto un nuovo trojan bancario per i dispositivi mobili Android, battezzato MysteryBot. Secondo quanto rilevato dai ricercatori della società di sicurezza olandese ThreatFabric (ex SfyLabs), la nuova minaccia presenta numerosi aspetti già conosciuti con LokiBot. Gli esperti hanno riscontrato che, in parte, è basato su uno stesso codice e condivide con LokiBot il server C&C, facendo ipotizzare che si tratti di una sua evoluzione o di un nuovo malware creato dagli stessi autori. Al momento, MysteryBot appare in fase di sviluppo e non ancora molto diffuso. Questo malware, si legge sul sito del 'Cert - Computer Emergency Response Team', ha le funzionalità di base del predecessore, "anche se le tecniche impiegate sono state aggiornate per garantirne la compatibilità con le versioni più recenti del sistema operativo Android (7 Nougat e 8 Oreo)". Per quanto riguarda l'overlay - tecnica che consente al virus di mostrare all'utente false schermate di login di un gran numero di App bancarie - gli autori di MysteryBot hanno trovato il modo di "sincronizzare la comparsa di queste schermate con l'istante in cui l'utente lancia l'App bersaglio e la porta in primo piano".

Una volta attivo sul dispositivo colpito, "MysteryBot si presenta come una falsa App Adobe Flash Player: in figura viene mostrato il malware elencato tra le App che richiedono l'accesso alle statistiche di utilizzo. Una volta che l'utente concede inconsapevolmente tale autorizzazione, il malware è in grado di svolgere le sue attività". Secondo quanto si legge, "è in grado di falsificare più di 100 applicazioni bancarie" di diversi Paesi - tra cui Australia, Austria, Germania, Spagna, Francia, Croazia, Polonia e Romania - "oltre ad alcune App di ampia diffusione quali Facebook, WhatsApp e Viber". Al momento, sottolineano gli esperti, "non risultano coinvolte banche italiane".

Per quanto la funzionalità di keylogger, mutuata da LokiBot, "MysteryBot intercetta la posizione dei tocchi e delle gesture dell'utente, cercando di indovinare i tasti premuti sulla base della dimensione e della posizione sullo schermo della tastiera virtuale utilizzata". Ma, si legge, "questa funzionalità non è ancora pienamente sviluppata in quanto i dati raccolti non vengono usati in alcun modo, né inviati ai server".

Inoltre, MysteryBot include una funzionalità di ransomware. "Il trojan tenta di bloccare l'accesso ai file dell'utente memorizzati nello storage esterno, archiviandoli individualmente in file ZIP protetti con password e cancellando gli originali. La password è la stessa per tutti gli archivi e viene generata dinamicamente dal malware durante l'esecuzione". Una volta terminata la cifratura, viene presentata una schermata di dialogo in cui l'utente viene accusato di aver visionato materiale pedopornografico e per ottenere la password di accesso ai file cifrati la persona colpita è invitata a contattare gli autori ad uno specifico indirizzo email.

Come sempre, sottolineano gli esperti, "si raccomanda alle vittime di questo tipo di malware di non pagare MAI le somme richieste dai cybercriminali per non alimentare questo tipo di attività illecite e anche perché non vi è alcuna garanzia di riottenere l'accesso ai propri file".

Per maggiorni informazioni, ricorda il CERT, "il post originale sul blog di ThreatFabric contiene un'analisi dettagliata di MysteryBot, l’elenco completo delle App colpite da questo malware e svariati indicatori di compromissione (IoC). Il tasso di rilevazione di MysteryBot da parte dei più diffusi antivirus risulta abbastanza elevato". Infine, "per evitare di cadere vittime di questo tipo di malware, si raccomanda di non installare mai App da repository alternativi o direttamente mediante file APK.

 

fonte adnkronos.com

 
COMUNICATO STAMPA Stampa E-mail
Lunedì 18 Giugno 2018 09:39

Festa della musica a Lungo il Tevere Roma

Il 21 giugno concerto sul fiume a bordo di un battello: in scena tanti giovani cantanti con Edoardo Vianello

 

Il 21 giugno, dalle ore 19, andrà in scena un’articolata Festa della musica, a Lungo il Tevere Roma.

Per celebrare l’inizio dell’estate un particolare battello si trasformerà per l’occasione in un palco galleggiante dove si esibiranno tanti giovani cantanti, ma anche Edoardo Vianello.

Introdotto da Dario Salvatori e Daniela Martani, l’inedito concerto lungo il fiume solcherà le acque dalle 17 alle 24, tra l’Isola Tiberina e Ponte Regina Margherita (Piazza del Popolo).

Potranno assistere al concerto tutte le persone che si affacceranno dai ponti e sulle banchine. Sia di destra che di sinistra, essendo il palco visibile da tutti i lati. Previste delle riprese televisive con il supporto di droni per quelle aeree.

Per quanto riguarda il cast in scena, spazio ai giovani che fanno musica e che sempre più difficilmente trovano spazio per apparire: si tratterà di Anime Latine, In the Moka, Dna, Deca, Andrea Febo, Aquarius Project, Valentina Galdì, Gabriella Martinelli, Los Tres Saltos, Andrea Madeccia, Claudia Zanè, il tenore Marco Riccio e Edoardo Palamara.

Normal 0 21 false false false PT-BR X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabela normal"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Calibri",sans-serif; mso-bidi-font-family:"Times New Roman";}

Unica eccezione sarà Edoardo Vianello, che in questi giorni compie 80 anni e che sarà un po’ il padrino artistico dell’iniziativa.

La vera attrazione, oltre alla musica, sarà lo spettacolo offerto dal palco galleggiante che attraverserà il centro storico di Roma: immagini che faranno il giro del mondo.

 

Lucilla Quaglia

Ufficio stampa Lungo il Tevere Roma

338.7679338

 

Normal 0 21 false false false PT-BR X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabela normal"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Calibri",sans-serif; mso-bidi-font-family:"Times New Roman";} Normal 0 21 false false false PT-BR X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabela normal"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Calibri",sans-serif; mso-bidi-font-family:"Times New Roman";}
 
Tra le vittime anche una bambina di 9 anni. Stop a treni e aerei Stampa E-mail
Lunedì 18 Giugno 2018 09:31

Giappone, terremoto di magnitudo 6.1 a Osaka: tre morti e 210 feriti

 Almeno tre persone sono morte e altre 210 rimaste ferite dopo un terremoto di magnitudo 6.1 che ha colpito l'area di Osaka, in Giappone. Tra le vittime una bimba di 9 anni a Takatsuki. Il sisma è avvenuto alle verso le 8:00 ora locale, l'1:00 in Italia.

 La protezione civile ha riferito che 214 persone sono state ricoverate in ospedale per ferite di varia entità. La maggior parte nella prefettura di Osaka, seconda città del Giappone, dove a quell'ora cominciava la giornata lavorativa. Il sisma è stato avvertito anche a Kyoto e in altre tre prefetture vicine, dove si sono registrati feriti lievi. La bambina e uno dei due anziani sono morti nella provincia di Osaka, mentre la terza vittima è stata registrata nella vicina città di Ibaraki. La piccola è stata colpita da un pezzo di cemento staccatosi da un muro mentre andava a scuola a Takatsuki. Il sindaco della cittadina Takeshi Hamada si è scusato per la morte della piccola, causata dalla vetustà della struttura di cui era noto il rischio crollo in caso di terremoti, frequenti in Giappone.

La violenza del sisma ha causato l'interruzione del servizio dei treni veloci Shinkansen, la cancellazione di sei voli aerei da e per l'aeroporto del Kansai, la sospensione della fornitura di gas a 108mila abitazioni nelle prefettura di Osaka, mentre fino a 107mila case hanno invece registrato blackout momentanei con l'interruzione di energia elettrica.

Nessuna anomalia è stata segnalata invece nelle centrali nucleari di Takahama, Mihama e Oi, rende noto il gestore Kansai Electric. Il terremoto odierno segue quello registrato ieri nella prefettura di Gunma, a nord di Tokyo.

 

FONTE ANSA.IT

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 1794

Notizie Flash

Asino volante.

 

Leggi tutto...

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information