Ulti Clocks content

Login



DISASTRI ALL'ORIZZONTE Stampa E-mail
Venerdì 06 Marzo 2009 07:10

 Attese oltre 1,4 milioni di bancarotte nel 2009 negli Stati Uniti

 

 

Supereranno gli 1,4 milioni le dichiarazioni di bancarotta quest'anno negli Stati Uniti, dopo il livello record gia' raggiunto nel 2008.

In base ai dati diffusi dall'Ufficio Amministrativo dei Tribunali Usa, i fallimenti personali sono aumentati del 31% nel 2008 a 1.074.225 (da 822.590 nel 2007) mentre quelli aziendali sono balzati del 54% a 43.546 (da 28.322 un anno prima).

"Queste cifre confermano che le bancarotte sono in ascesa e continueranno ad aumentare per tutto il 2009.

Noi ci aspettiamo che raggiungano o superino gli 1,4 milioni, soprattutto se il Congresso varera' la legge che consente ai proprietari di case di rinegoziare i mutui", ha detto Samuel Gerdano, direttore esecutivo dell'American Bankuptcy Institute che rappresenta giudici, avvocati ed altri esperti.

La nuova legislazione sui mutui, voluta dal presidente Barack Obama nell'ambito del piano di salvataggio per i proprietari di case, e' stata licenziata ieri dalla Camera dei Rappresentanti con 234 voti a favore e 191 contrari.

Per il provvedimento si preannuncia battaglia in Senato, dove e' forte l'influenza delle lobby delle banche (contrarie alle legge), anche sull'ala moderata dei democratici.

 Berlusconi:

La Crisi ?: «Esiste, ma è ingigantita dai media»

 ?!?!??!!

 

 
D'ACCORDO?? Stampa E-mail
Giovedì 05 Marzo 2009 06:07

VANNA MARCHI E LA FIGLIA TORNANO DEFINITIVAMENTE IN GALERA

 

 Condanna definitiva a 9 anni e mezzo per Vanna Marchi.

La seconda sezione penale della Cassazione ha confermato la sentenza con cui la Corte d'appello di Milano, il 27 marzo scorso, aveva condannato la teleimbonitrice, sua figlia Stefania Nobile, il suo ex convivente Francesco Campana e il 'mago' Mario Pacheco Do Nascimiento per associazione a delinquere finalizzata alla truffa.

Per Vanna Marchi e sua figlia si riapriranno ora le porte del carcere: Stefania Nobile deve scontare 9 anni, 4 mesi e 9 giorni di reclusione, mentre per Campana, condannato a 3 anni, la pena è interamente coperta da indulto.

IL PROCESSO - I giudici hanno confermato anche tutti i risarcimenti a favore delle vittime delle truffe.

Per le due teleimbonitrici, infatti erano stati stabiliti risarcimenti complessivi per oltre 2 milioni e 300 mila euro.

Vanna Marchi e il suo staff sono stati dunque riconosciuti colpevoli di aver truffato decine di clienti tramite televendite, vendendo amuleti e oggetti dotati, a loro dire, di proprietà miracolose. 

 

 
APPROVATO IL TRATTATO DI AMICIZIA E COOPERAZIONE Stampa E-mail
Mercoledì 04 Marzo 2009 07:04

 

il parlamento di tripoli approva il trattato di amicizia e cooperazione con roma

E' pace fatta con la Libia, Gheddafi: «Accettiamo le scuse porte dall'Italia»

Il colonnello vede Berlusconi e invita i libici a tendere la mano ai loro amici italiani

 

 MAZARA DEL VALLO (TRAPANI), 4 MAR - Un motopesca di Mazara del Vallo, con 10 membri di equipaggio, e' stato sequestrato da una motovedetta libica.

L'imbarcazione, il 'Chiaraluna' e' stata intercettata a circa 40 miglia a nord della costa nordafricana, in una zona che le autorita' di Tripoli indicano come acque di competenza libica.

Del sequestro e' stato informato via radio l'armatore del peschereccio.

COME INIZIO NON E' MALE.

 

 

 
Il caffè a quaranta centesimi Stampa E-mail
Martedì 03 Marzo 2009 07:26

Miracolo alla buvette dei senatori
i prezzi "politici" calano del 20%

 

 

 DI CARMELO LOPAPA

"La pasta al ragù di ieri dicono fosse ben condita e cotta al punto giusto.

E pagarla 1,50 centesimi anziché 1,80 l'ha resa ancora più buona.

Carne tenerissima e speziata come si deve per il roast beef servito per secondo.

Due euro e non più 2,50.

E che dire del caffè? Precipitato a 42 centesimi anziché i 50 pagati fino a venerdì scorso (e che nel famoso bar accanto Palazzo Madama vola a 1 euro per i comuni mortali).

Da oggi, quando come ogni martedì torneranno al lavoro dal lungo weekend, i 315 senatori si imbatteranno nella novità che di questi tempi vale doppio: sconto del 20% per tutti i prodotti serviti in buvette.

Sì, la novità è quella: dentro il palazzo che è stato dei Medici e di Margherita d'Austria e che ospita uno dei due rami del Parlamento, a differenza di quanto accade fuori e a dispetto delle indennità complessiva da 14 mila euro dei suoi inquilini - i prezzi da ieri mattina anziché aumentare sono diminuiti.

Svolta che matura nel giorno in cui crollano le borse, vengono ufficializzati il tracollo del pil 2008 e l'inflazione all'1,6%, insomma fa un certo effetto. Ma va pure detto che al "miracolo" del Senato non corrisponderà un aggravio per le casse pubbliche.

L'aggiornamento al contrario del prezziario, si affrettano a precisare i senatori questori, è dovuto all'avvicendamento nella gestione della buvette. Infatti, da ieri è subentrata alla vecchia ditta quella stessa multinazionale "Compass group" che già gestiva da 15 anni il ristorante dei senatori. Prezzi "politici" anche lì, com'è noto, fermi però da qualche tempo.


Invece, al bar del primo piano di fronte l'aula, accessibile solo a senatori, funzionari e giornalisti, tac, si taglia di un quinto. Mantenendo ferma per il momento la voce di spesa del bilancio di Palazzo Madama, che per la voce "ristorazione dei senatori" nel 2008 ha comportato un esborso da 1 milione 427 mila euro.
"No, la crisi con le riduzione non c'entra. Abbiamo affidato per cinque mesi la gestione a una società che garantiva il medesimo servizio con costi ridotti - spiega il questore Benedetto Adragna (Pd) - C'è già un bando di gara che tra poco tempo ci consentirà di affidare tutti i servizi di ristorazione al medesimo soggetto, con un notevole risparmio".

In attesa, subentra la Compass group. "La nostra è una multinazionale, sia chiaro - precisa il direttore del ristorante e della buvette, Giovanni Moralli - e grazie a una serie di economie interne, grazie alle cucine del ristorante di cui già disponiamo nell'edificio, abbiamo potuto garantire l'ulteriore sconto sui prezzi. Partecipiamo alla gara e speriamo dunque di restare".

Il ribasso è minimo ma si nota, considerate le cifre già modeste. Elenca il direttore, giusto per farsi un'idea: una spremuta da 1,20 euro a 92 centesimi; panino col prosciutto da 1,50 a 1,17; il tramezzino da 1,20 euro a 96 centesimi; il cappuccino da 0,70 a 58; il the con fette biscottate, gettonatissimo al pomeriggio dalle onorevoli senatrici, da 1 euro a 84 centesimi. E poi tutto giù del 20%, appunto, il liquore come l'aperitivo a 0,93, il pasticcino a 0,46, la birra a 1,60.

"La cosa veramente scandalosa è che noi, al bar dei dipendenti al piano di sotto, riservato ai lavoratori, pagheremo adesso di più" lamentava un impiegato ieri pomeriggio sventolando tanto di scontrino. Poca cosa in più: la spremuta giù costa 1,10 euro, il cappuccino 0,60, roba di pochi centesimi, ma è il segnale che a loro no va.

"Diciamo la verità, non sono quei pochi centesimi che d'ora in poi risparmieremo che cambieranno la vita di noi senatori - prova a minimizzare una vecchia guardia come Carlo Vizzini (Pdl), presidente della commissione Affari costituzionali - Chi mangia in buvette, contrariamente a quanto si pensa fuori, è un disperato come me, che mangia sempre in piedi come un cavallo perché non ha il tempo di sedere al ristorante. Detto questo, certo, è un'operazione virtuosa a costo zero per il Senato che rischia però di avere un pessimo impatto all'esterno. Si ritirerà fuori la storia della casta. Il momento magari non era dei migliori, ma conta il fatto che sia a costo zero".

Sorpreso il dipietrista Francesco "Pancho" Pardi. "Ma sul serio hanno tagliato i prezzi? Ma erano già bassi! Non è che ne avessimo bisogno, inviterei i vertici del Senato a risparmiare, sì, ma in settori più strategici che non a vantaggio della nostra pausa caffè".

fonte repubblica.it


 

 

 

 
<< Inizio < Prec. 1711 1712 1713 1714 1715 1716 1717 1718 1719 1720 Succ. > Fine >>

Pagina 1720 di 1740

Notizie Flash

Il più caro al mondo, costa 40mila euro.Ha una forma inequivocabile ma è realizzato in oro 18 carati e tempestato di diamanti, ben 117.

Leggi tutto...

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information