Ulti Clocks content

Login



Presidente, 'sproporzionato' l'intervento dei militari Stampa E-mail
Martedì 17 Marzo 2009 11:43

 

 MADAGASCAR:RAVALOMANANA E' ANCORA NEL PALAZZO PRESIDENZIALE

 

 

(ANSA) - ANTANANARIVO (MADAGASCAR), 17 MAR - Il presidente del Madagascar Marc Ravalomanana si trova ancora nel suo palazzo presidenziale di Iavoloha.

Ravalomanana ha giudicato ''sproporzionato'' l'intervento dei militari che hanno occupato ieri il suo ufficio nella capitale.

Lo ha reso noto il portavoce presidenziale aggiungendo che ''il presidente e' sempre a Iavoloha. E' triste per quello che succede''. 

 
BREAKING NEWS Blitz dell'esercito nel Palazzo presidenziale di Ravalomanana Stampa E-mail
Lunedì 16 Marzo 2009 19:40

 

Golpe militare in Madagascar

 

 

È iniziato il golpe militare in Madagascar.

L’esercito malgascio ha circondato il Palazzo presidenziale di Ravalomanana nella capitale di Antananarivo.

Lo riferisce un corrispondente di France Press.

I soldati sono poi entrati negli uffici e con un megafono hanno ordinato a tutte le persone di uscire.

Il corrispondente di France Press ha anche riportato di aver udito degli spari provenienti dall’interno dell’ufficio del presidente.

Mentre sono seguite delle esplosioni contemporaneamente all’entrata di due blindati dal cancello principale.

L’Unione africana (Ua) ha intanto ammonito oggi l’opposizione e l’esercito del Madagascar contro una loro presa del potere ad Antananarivo, al termine di un vertice di emergenza tenuto oggi ad Addis Abeba.

«Se l’opposizione vuole prendere il potere senza rispettare gli obblighi giuridici e costituzionali, sarà un colpo di Stato e noi lo condanneremo - ha detto alla stampa il presidente del Consiglio per la pace e la sicurezza dell’Ua, Edouard Aho-Glélé - condanniamo tutte le azioni che possono condurre a una crisi sociale, o a un colpo di Stato o a un tentato golpe».
FONTE FRANCEPRESS-ANSA.IT

 
Dimostrazione per il presidente condannato dalla Corte internazionale Stampa E-mail
Lunedì 16 Marzo 2009 12:36

I militari si tagliano le vene per Bashir

I soldati hanno scritto a terra con il loro sangue: «Ti proteggeremo»

 

 MASSIMO A. ALBERIZZI per il corrieredellasera.it

Dimostrazione a Khartoum dei soldati sudanesi a favore del presidente Omar Al Bashir. Cinque militari in piazza si sono tagliati le vene e raccolto il loro sangue in un catino. Poi hanno scritto in rosso per terra: «Bashir ti proteggeremo anche con il nostro sangue». Il presidente sudanese parlava dal palco: «Dobbiamo liberarci delle spie. Quindi tutte le organizzazioni umanitarie da qui a un anno dovranno smettere di distribuire aiuti. Il compito sarà passato ad agenzie locali». Già, ma alle agenzie locali indipendenti è già stato revocato il permesso di lavorare. Restano quelle fedeli al regime e magari a quell’ ex-ministro per gli affari umanitari, Ahmed Mohammed Haroun , anche lui ricercato dalla Corte Penale Internazionale

L'ULTIMATIM DI UN ANNO - Perché entro un anno? «Forse perché – si è domandato retoricamente qualcuno – per quell’epoca il genocidio potrebbe essere ultimato e la popolazione del Darfur completamente annientata». Impedire ai cooperanti di lavorare vuol dire condannare a morte certa per fame migliaia di persone. La decisione di Bashir sta preoccupando i donatori, il cui cibo è considerato necessario per rallentare la catastrofe umanitaria. «Lo portino qui e lo lascino all’aeroporto – ha detto con un certo disprezzo il presidente sudanese –. Della distribuzione ce ne occuperemo noi».

L'IMPORTANZA DI RESTARE AL POTERE - Il leader di Khartoum sta cercano un appoggio all’interno del suo paese, solo modo che gli può permettere di sopravvivere politicamente. Se dovesse essere rovesciato, le porte del tribunale gli si spalancherebbero. Dunque deve resistere. Da qui alcune mosse, come la scarcerazione del suo nemico storico, l’islamista Hassan Al Turabi, in galera dopo che in gennaio l’aveva consigliato di consegnarsi alla Corte Internazionale per impedire che il Sudan possa venire danneggiato dal suo comportamento. I passi di Bashir oggi sono rivolti solo in una direzione: serrare le fila attorno alla dittatura.

 
CARRI ARMATI AD ANTANANARIVO Stampa E-mail
Domenica 15 Marzo 2009 08:03

MADAGASCAR:COLPO DI STATO?

 

 

L'opposizione di Andry Rajoelina ha preso ieri sera il controllo della sede del governo ad Antananarivo, mentre il presidente Marc Ravalomanana continua a rimanere asserragliato con i suoi fedelissimi nel palazzo presidenziale.

Secondo Rajoelina, l'esercito e' sotto il suo controllo ma la situazione tra i militari resta confusa.

In ogni caso finora non vi sono stati scontri a fuoco e i soldati non hanno aumentato la propria presenza nelle strade della capitale malgascia,anche se i carri armati stazionano nei punti cruciali.

Sulla crisi e' intervenuta anche la Commissione europea che si e' detta seriamente preoccupata.

Rajoelina, ha annunciato che comanda ormai l'esercito "in tutto il Madagascar". Il sindaco destituito di Antananarivo ha rilasciato un'intervista alla France Presse dalla sua residenza nella capitale.

 Il Madagascar è precipitato dal gennaio scorso in una grave crisi politica a causa del duro braccio di ferro tra il presidente e l'ex sindaco di Antananarivo, oggi leader dell'opposizione. Dall'inizio della crisi politica, nel gennaio scorso, fino ad oggi circa un centinaio di persone sono rimaste vittima dei disordini: crisi che si riflette anche sull'economia, dato il crollo del settore turistico rimasto da due mesi senza ricavi economici.

"L'esercito non prende più ordini dal presidente della Repubblica (Marc Ravalomanana), sono io che comando l'esercito adesso. Loro (i militari) ricevono gli ordini solo da me, e non solo ad Antananarivo, ma in tutto il Madagascar", ha dichiarato il capo dell'opposizione, precisando: "Non vogliamo la violenza".

"Ravalomanana ha sempre sottovalutato la forza del popolo unito", ha aggiunto l'oppositore, che ha chiesto oggi al presidente malgascio Ravalomanana di lasciare "umilmente" il potere, cosa che quest'ultimo ha respinto, dicendosi "pronto ad un passaggio dei poteri democratico".

 
<< Inizio < Prec. 1721 1722 1723 1724 1725 1726 1727 1728 1729 1730 Succ. > Fine >>

Pagina 1726 di 1750

Notizie Flash

Asino volante.

 

Leggi tutto...

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information