Ulti Clocks content

Login



MAURO MASI NUOVO DIRETTORE GENERALE RAI Stampa E-mail
Martedì 24 Marzo 2009 17:51

 

 CHI E' IL PROFESSOR MAURO MASI

 

Civitavecchiese come Eugenio Scalfari ed il generale Franco Angioni, nasce il 26 agosto del 1953,  sposato con due figli.

Nel 1977 si laurea in giurisprudenza con 110 e lode a Roma con una tesi in economia politica.

 Nel 1978 si diploma alla Scuola di direzione aziendale della Università Bocconi di Milano in "Gestione e controllo dell'attività bancaria", quindi continua gli studi in America, prendendo un master a Washington in "Tecnica e analisi economica" presso l'IMF Institute.

Nel 1978, dopo la vincita di un concorso per la carriera direttiva, entra in Banca d'Italia lavorando nell'Ufficio di Vigilanza Bancaria della sede di Milano

Tra il 1990 e il 1994 è in Banca d'Italia.

Nel maggio del 1994 è nominato Capo della segreteria particolare del Ministro del Tesoro, Direttore dell'ufficio stampa e portavoce del Ministro.

Dal gennaio 1999 al luglio 2005 è stato titolare del corso di "Economia e Organizzazione delle Imprese Editoriali" presso la facoltà di Sociologia/Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma.

 

 Dal maggio del 1999 a giugno 2003 è stato Commissario straordinario della SIAE.

Prende in mano una situazione a dir poco disastrosa.

Da un deficit di 28 milioni di euro,riesce a riportare in attivo la Società con un utile di 5 milioni di euro.

 Nel marzo del 2005 è nominato Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal Presidente On. Silvio Berlusconi.

Nel maggio del 2006 è nominato Capo di Gabinetto del Vice Presidente del Consiglio dei Ministri On. Massimo D'Alema.

Nel maggio del 2008 è di nuovo nominato Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal Presidente On. Silvio Berlusconi.

 Chissà se il Professor Masi potrà liberarsi dai tantissimi impegni per godersi un giorno di riposo il 28 Aprile.

Il 28 Aprile infatti è la festa di Santa Fermina,patrona  di Civitavecchia.

La ricorrenza prevede una processione in costume e alla fine di questa, la statua della Santa viene trasportata con un rimorchiatore sul faro antico della città.

E poi ci sono "le foche" cioè i fuochi di artificio detto in dialetto civitavecchiese.

Bei tempi passati quando la serata finiva alla Ficoncella, che con le sue pozze di acqua calda sulfurea rappresentava una maniera semplice di divertimento.

Auguri sinceri Professore dalla redazione tutta per il nuovo gravoso e prestigioso incarico che La attende.

 

 

 

 
oggi gli scienziati capiscono meglio come le sostanze inquinanti si diffondono nei continenti Stampa E-mail
Lunedì 23 Marzo 2009 14:18

 

23 marzo 2009 - Giornata mondiale della meteorologia - 20 anni di monitoraggio dell'atmosfera

«Il tempo, il clima e l’aria che respiriamo»: questo il motto della Giornata mondiale della meteorologia 2009.

La diffusione delle polveri fini, la diminuzione dello strato di ozono e il cambiamento climatico inducono sempre più a monitorare a lungo termine l’atmosfera.

A tal scopo l’Organizzazione meteorologica mondiale (OMM) ha avviato vent’anni fa il programma di monitoraggio globale dell’atmosfera Global Atmosphere Watch (GAW).Il tempo, il clima e l’aria che respiriamo’ e’ il motto della Giornata mondiale della meteorologia 2009, che come ogni anno si celebra due giorni dopo l’Equinozio di primavera.

La diffusione delle polveri fini, la diminuzione dello strato di ozono e il cambiamento climatico inducono sempre piu’ a monitorare a lungo termine l’atmosfera.

A tale scopo l’Organizzazione meteorologica mondiale (OMM), con i suoi 188 membri, ha avviato vent’anni fa il programma di monitoraggio globale dell’atmosfera Global Atmosphere Watch (GAW).

’I servizi meteorologici e idrologici nazionali collaborano alla raccolta e all’analisi dei dati sulla qualita’ dell’aria e si occupano della previsione dell’inquinamento atmosferico, della protezione della salute delle popolazioni e dell’attivita’ economica’ ha dichiarato il segretario generale dell’ OMM Michel Jarraud, eletto al 14esimo Congresso Meteorologico Mondiale nel 2003. L’Organizzazione meteorologica mondiale e’ un’agenzia specializzata delle Nazioni Unite.

 

 

 

 
Proclamata nel 1993 dall'Assemblea delle Nazioni Unite, ogni anno il 22 marzo si celebra la Giornata Mondiale dell'Acqua Stampa E-mail
Domenica 22 Marzo 2009 09:01

 

Oggi si celebra la Giornata mondiale dell'acqua

 

Oggi si celebra la Giornata mondiale dell'acqua.

Secondo l'ultimo rapporto delle Nazioni Unite, dal 2030 potrebbe patire la sete meta' della popolazione mondiale.

Oggi si chiude anche il Forum mondiale sull'acqua di Istanbul.

Fra gli obiettivi c'e' l'individuazione di una soglia minima da garantire.

L'acqua potabile è un miraggio per oltre 125 milioni di bambini sotto i 5 anni d'età.

E un numero ancora maggiore di persone, non solo bimbi, si trova senza servizi igienici, per un totale di 2,5 miliardi di persone nel mondo che rischiano così la loro salute.

I numeri, da brivido, sono resi noti, alla vigilia della Giornata mondiale dell'acqua 2009, dall'Unicef, che lancia un appello per un'azione collettiva per affrontare il problema dell'accesso all'acqua potabile e per la condivisione delle risorse idriche.

 

 
SCANDALO BLASFEMO AL PAN DI NAPOLI Stampa E-mail
Sabato 21 Marzo 2009 16:39

Napoli: crocifisso con condom rimosso da organizzatori mostra

21 mar 16:40 

NAPOLI - E' stato rimosso dagli organizzatori della mostra al Pan di Napoli il crocifisso in un condom che ieri aveva creato polemiche e malumori nella giunta comunale.

Il sindaco Rosa Russo Iervolino aveva ordinato di toglierlo ma non era mai arrivato il diktat ne' alla curatrice della mostra, Iulia Draganovic, ne' all'artista, Sebastiano Deva.

Ieri era stato spostato in una sala ed era stata spenta la telecamera che lo proiettava su una parete del museo.

Oggi pomeriggio quindi la decisione "per rispetto degli altri artisti che partecipano al format". (Agr)

 
<< Inizio < Prec. 1771 1772 1773 1774 1775 1776 1777 1778 1779 1780 Succ. > Fine >>

Pagina 1775 di 1803

Notizie Flash

Parsons Green: London Tube blast treated as terror incident

 

Passengers were injured following the blast at 08:20 BST (07:20 GMT) at Parsons Green station in Fulham.

Pictures show a white bucket on fire inside a supermarket bag, but do not appear to show extensive damage to the inside of the Tube train carriage.

The Metropolitan Police said it was too early to confirm the cause of the fire and the station has been cordoned off.

BBC security correspondent Frank Gardner said it was too early to say who caused the explosion.

Witnesses have described seeing at least one passenger with facial injuries.

Others have spoken of "panic" as alarmed passengers left the train at Parsons Green station.

London Ambulance Service says it sent a hazardous area response team to the scene.

 

source bbc.co.uk

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information