Ulti Clocks content

Login



CASO ENGLARO Stampa E-mail
Mercoledì 04 Febbraio 2009 07:01

 ELUANA:PARLA IL MEDICO DI UDINE

 

                                                   A CURA DI U.R.

 "Sono profondamente devastato come uomo, come padre, come medico e come cittadino".

Così si esprime Amato De Monte, primario del primo reparto di anestesia dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine, che sarà a capo dell'equipe decisa a ad attuare la sentenza per l'interruzione dell'alimentazione e dell'idratazione di Eluana.

Parole sofferte che servono per far capire la sua decisione e perchè si possa comprendere il dramma dei protagonisti di questa terribile storia.

Basta quindi strumentazioni politiche o retoriche.

Le pronuncia per spiegare la sua decisione, ma soprattutto per lanciare un appello ad abbandonare gli schieramenti di parte e le strumentalizzazioni .

Basta schierarsi.

I pro o contro della Chiesa e della politica  hanno fatto dimenticare la drammatica condizione  di Eluana,creando una storia parallela che ci allontana dalla realtà.

 "Tutti i miei sentimenti - ha detto in un'intervista esclusiva al Tgr del Friuli Venezia Giulia - passa nettamente in secondo piano davanti al dolore della famiglia Englaro.

Io penso - ha aggiunto - che tutta la società civile dovrebbe fare un grosso ripensamento su questa tematica e soprattutto sullo scollamento che su questo problema esiste tra il sentire sociale e la posizione della politica e della Chiesa".



De Monte ha dichiarato anche "di aver toccato con mano la grossa diversità che c'è fra il vissuto che abbiamo avuto tutti, quindi l'opinione pubblica, di questa ragazza che ci è stata sempre presentata nel fiore della giovinezza e - ha sottolineato - trovarmi, invece, davanti, a una persona che è completamente diversa dall'immaginario che penso ognuno di noi si era creato di questa ragazza".

 

 
L'IRAN NELL'ELITE DEL COSMO Stampa E-mail
Martedì 03 Febbraio 2009 09:22

IRAN,PRIMO LANCIO NELLO SPAZIO

 

                                                         A CURA DI UMBERTO RENDA

 

L'Iran ha lanciato e messo in orbita il primo satellite della sua storia totalmente progettato e costruito nella nazione islamica.

La tv locale ne ha dato notizia lunedì sera tardi,aggiungendo che era stato raggiunto " un altro successo da parte degli scienziati iraniani malgrado le sanzioni ONU"

Il vettore Safir 2 portava il satellite per la ricerca e le teleomunicazioni OMID che nella lingua Parsi significa Speranza.

L'Iran è soggetto a sanzioni da parte delle Nazioni Unite, perchè alcuni stati occidentali pensano che stiano  costruendo la bomba atomica per uso bellico.

Il governo nega ed afferma che le loro ambizioni nucleari sono limitate alla produzione di energia.


Il lancio del satellite OMID è stato programmato in modo che coincidesse esattamente con il trentesimo Anniversario della Rivoluzione Khomeinista.

Il Presidente Mahmoud Ahmadinejad ha dichiarato che il lancio"servirà a diffondere nel mondo il monoteismo,la pace,la giustizia".

 

 

 

 

 
Profonda Misericordia Stampa E-mail
Lunedì 02 Febbraio 2009 22:00

Eluana traferita in nottata

Beppino Englaro ha comunicato,questa sera lunedì 2 febbraio,alla Casa di Cura Beato Luigi Talamoni di Lecco,l'intenzione di trasferire Eluana,chiedendo che la figlia venga preparata per le dimissioni.

Il trsferimento dovrebbe avvenire in nottata presso la struttura La Quiete   di Udine.

Non c'è ancora però l'ufficialità della destinazione

 
TIMORI PER LA SUA SALUTE Stampa E-mail
Lunedì 02 Febbraio 2009 16:27

ALLARME RIENTRATO PER IL DALAI LAMA

 

                                          a cura di umberto renda

I timori di qualcosa di serio sono rientrati.

E' solo un nervo infiammato il dolore avvertito al braccio dal Dalai Lama che ha fatto temere il peggio alla comunità tibetana.
. Il  settantatreenne Capo Spirituale dei Buddisti Tibetani, ha lasciato l'ospedale.

Il Dalai Lama era stato ricoverato d'urgenza presso l' ospedale indiano Apollo,dopo aver accusato un  dolore al braccio sinistro.
L'équipe medica dell'ospedale Apollo di New Delhi lo ha sottoposto ad un check-up e gli sono stati somministrati antidolorifici.
In relazione alla diagnosi il Dalai Lama dovrebbe portare un collare correttivo per alcuni giorni.
Lo riferisce il suo segretario Tenzin Taklha.
 
 Secondo il parere dei medici, sarà importante fare una serie di accertamenti prima della sua partenza per l'Europa prevista per l'8 febbraio.
Nel'ottobre 2008,il Dalai Lama era stato operato sempre in India per calcoli biliari.

Domani farà ritorno a Dharamsala, nel nord dell' India, dove vive in esilio sin dal 1959.

 
<< Inizio < Prec. 1811 1812 1813 1814 1815 1816 1817 1818 1819 1820 Succ. > Fine >>

Pagina 1817 di 1829

Notizie Flash

Di corsa sull'Empire State Building

Hanno vinto il tedesco Dold e la neozelandese Moon

Leggi tutto...

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information