Ulti Clocks content
Sport
I quattordici gladiatori del golf, per forza e altezza, sono inoltre giunti sul tracciato di Monterosi da tante nazioni: Germania, Gran Bretagna, Belgio, Spagna, Usa e Sudafrica. Stampa E-mail
Martedì 28 Agosto 2018 09:21

 Al Terre dei Consoli Golf Club la prima tappa del Long drivers european tour, vince Borgmeier

 

                                                                                                              I VINCITORI

Per la prima volta in Italia, al Terre dei Consoli Golf Club, è approdato il Long drivers european tour (Ldet): il circuito europeo dei più lunghi tiratori di drive che ha toccato il campo a 27 buche più giovane d’Italia, disegnato dal celebre architetto Robert Trent Jones jr.

I quattordici gladiatori del golf, per forza e altezza, sono inoltre giunti sul tracciato di Monterosi da tante nazioni: Germania, Gran Bretagna, Belgio, Spagna, Usa e Sudafrica.

E sono stati accolti in questa giovane struttura di alta tecnicità dal presidente del circolo, Edoardo Francesco Caltagirone, e dal club manager Ascanio Pacelli, che ha fortemente voluto la manifestazione.

Dopo un periodo di riscaldamento, il giorno successivo si è entrati nel vivo dell’azione: vari round di sei palline per ogni partecipante, giocabili dal battitore collocato al driving range, sulle esaltanti note disco: dato assolutamente insolito per il mondo del golf, notoriamente silenzioso.

Due minuti e 45 secondi per effettuare, in ogni match, il tiro migliore. Tifo da stadio da parte del folto pubblico intervenuto.

Fino allo scontro finale che ha visto dominare il possente tedesco Martin Borgmeier, con un drive di ben 357 yards (circa 326 metri), sul sudafricano Dewald Lubbe. Al terzo posto il gallese Bry Roberts, che ha in ogni caso totalizzato, nel corso delle varie manche, il tiro più lungo della gara: ben 406 yards (circa 371 metri). E come impone la tradizione, il vincitore si è tuffato nel laghetto della buca 17, tra il tripudio generale.

La vittoria di Borgmeier lo colloca inoltre al primo posto del ranking dedicato. In lizza c’era anche il conterraneo Robin Horvath, ex primo in graduatoria e ora al secondo posto ma con il record ancora imbattuto di 443 yards (405 metri).

''Visto il grande successo della manifestazione – commenta Pacelli - questi gladiatori saranno nuovamente di ritorno al Terre dei Consoli, a fine marzo 2019, con 50 professionisti già iscritti''.

''Siamo molto soddisfatti dell’esito di questo evento – aggiunge il presidente del club – e dopo aver ospitato il Challenge tour, la tappa Ldet rappresenta per noi un prestigioso modo per attendere ed omaggiare, con un golf di altissimo livello, l’arrivo della Ryder Cup nel Belpaese''.

 

Lucilla Quaglia
Ufficio stampa Terre dei Consoli Golf Club
338.7679338
 
Spagnolo due volte campione mondo, ringrazio soprattutto tifosi Stampa E-mail
Mercoledì 15 Agosto 2018 08:31

Formula 1: Alonso lascia, nel 2019 non correrà

 Fernando Alonso lascia la Formula 1. Come conferma su Twitter la McLaren l'ex ferrarista due volte campione del mondo lo spagnolo "non correrà nel Circus nel 2019". "Ringrazio la McLaren e i miei ex team, e soprattutto i miei tifosi in tutto il mondo" il saluto dello stesso Alonso.  "Dopo 17 anni in questo sport fantastico, è per me tempo di cambiare e andare altrove. Ci sono ancora diverse gare da qui alla fine della stagione e io le disputerò con la stessa passione e impegno di sempre. Vediamo che cosa mi darà il futuro, ci sono nuove sfide dietro l'angolo". Con queste parole, dopo la conferma della McLaren, Fernando Alonso parla del suo addio alla Formula 1 dal 2019. "Ho preso questa decisione qualche mese fa e ringrazio Chase carey e Liberty Media per lo sforzo fatto per cercarmi di cambiare idea. Ringrazio tutti alla McLaren, il mio cuore sarà per sempre con loro. Sono sicuro che diventeranno più forti e miglioreranno in futuro. Era il momento giusto di lasciare la F1 e questo mi rende felice. Ringrazio infine - aggiunge l'ex ferrarista - i miei ex team, i miei rivali, i partner, i giornalisti e tutti quelli con cui ho lavorato in F1. Ma soprattutto voglio ringraziare tutti i miei tifosi sparsi nel mondo''.

 

fonte ansa.it

 
Secondo Hamilton. Raikkonen sul podio. Tedesco consolida leadership mondiale Stampa E-mail
Domenica 08 Luglio 2018 18:16

F1: trionfo Ferrari al Gp di Silverstone,  Vettel: "Vincere qui è fantastico"

 

Trionfo Ferrari al gran premio di Silverstone, decima prova del mondiale di F1. Vince Sebastian Vettel, davanti a Lewis Hamilton e a Kimi Raikkonen, al termine di una gara entusiasmante. Vettel consolida il primo posto nella classifica mondiale. 

E' felice e non sta nella pelle Vettel dopo la vittoria. Non potrebbe essere altrimenti visto che il tedesco della Ferrari, oltre a espugnare il regno del suo rivale storico Lewis Hamilton, ha consolidato il primato nella classifica del mondiale. "Vincere qui è un sogno" dice Vettel dopo la gara, contento anche di aver superato, "forse anche per l'adrenalina", i fastidiosi dolori al collo che ieri l'avevano costretto a interrompere in anticipo le terze libere per correre dal fisioterapista.

 "E' stata una gara emozionante. La safety car ha reso tutto più complicato - aggiunge il leader del mondiale - ma è stata una bellissima battaglia. Il sorpasso a Bottas? Non è stato semplice, credo di averlo sorpreso. Comunque, vincere qui a Silverstone è un sogno. Il dolore al collo? E' guarito, forse per l'adrenalina, non lo so. E' stata una gara fantastica".

 Silverstone; Raikkonen "penalità giusta,ho sbagliato io"  - Di poche parole e sportivo. Il finlandese della Ferrari Kimi Raikkonen, terzo al traguardo del gran premio di Silverstone, ha accettato i dieci secondi di penalità che gli sono stati dati e che probabilmente avrebbero riscritto l'ordine di arrivo della corsa. Il ferrarista ammette di aver commesso un errore, poco dopo la partenza: "Ho avuto un bloccaggio - dice - e ho finito per prendere Hamilton, lui per colpa mia si è girato. L'errore è stato mio, va bene così, meritavo la penalità. L'ho presa e subito sono tornato a lottare, va bene lo stesso". Poi aggiunge: "Senza l'errore e la penalità la gara sarebbe andata ancora meglio, ho fatto tutto il possibile, ci possono pure essere visioni diverse per quel che ho fatto, ma è andata così".

 

FONTE ANSA.PT

 
Il tedesco della Ferrari è di nuovo leader del Mondiale con un punto in più su Hamilton Stampa E-mail
Domenica 01 Luglio 2018 15:20

GP Austria: trionfa Verstappen, poi Raikkonen e Vettel. Le Mercedes entrambe fuori

 

 Max Verstappen esulta sul podio accanto a Raikkonen (a sinistra) e Vettel (a destra)

Quarta vittoria in carriera per Max Verstappen che trionfa nel Gp d’Austria, nona prova del mondiale di Formula 1. Il pilota della Red Bull, al primo successo stagionale, ha preceduto le Ferrari di Kimi Raikkonen e di Sebastian Vettel.  

Ma la notizia di giornata è il ritiro di entrambi le Mercedes: prima Valteri Bottas al giro 14, poi anche Lewis Hamilton con la Mercedes alla 65^ tornata. L’inglese mette fine al suo record personale: per 33 GP consecutivi era sempre arrivato a traguardo e aveva eguagliato il record di Heidfield tra il 2007 e il 2009. Ritiro anche per Daniel Ricciardo al giro 55.  

 

Vettel torna a essere così il nuovo leader del Mondiale con 146 punti (uno in più di Hamilton), primato che aveva perso la settimana scorsa in Francia, dove era arrivato quinto. La Mercedes interrompe in Austria una striscia di 44 GP consecutivi a punti (la sesta più lunga di sempre, la seconda nella storia della scuderia) iniziata a Montecarlo nel 2016. Risultato storico anche per la Haas: nel giorno del suo 50esimo GP in Formula 1, la scuderia non aveva mai chiuso al quarto posto e piazzato entrambe le vetture nelle prime cinque posizioni. Grosjean e Magnussen hanno invertito la tendenza. Record anche per Alonso, arrivato ottavo, che supera nella storia della F1 Micheal Schumacher in fatto di GP completati: 238 dello spagnolo, 237 del tedesco.  

 

FONTE LASTAMPA.IT

 

 
In testa dall'inizio alla fine, senza lasciare nulla agli avversari, Vettel festeggia anche le 50 vittorie in carriera Stampa E-mail
Domenica 10 Giugno 2018 20:24

Vettel trionfa in Canada e torna in vetta al mondiale

 Impresa di Sebastian Vettel. Il ferrarista trionfa nel Gran premio del Canada, aggiudicandosi la terza vittoria di stagione e la cinquantesima in carriera, e torna in vetta al mondiale scavalcando Hamilton. Sul podio anche Valtteri Bottas, secondo con la Mercedes, e Max Verstappen, terzo su Red Bull. "E' stato incredibile", ha detto parlando a Sky a fine gara, "la mia 50ma vittoria conta fino a un certo punto, conta la vittoria della Ferrari che era tanto che non vinceva qui. Insomma, sono contento".

 

FONTE ADNKRONOS.COM

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 116

Notizie Flash

 Nudi e abbracciati, in 5.200 hanno posato stamani sui gradini dell'Opera House di Sidney per il fotografo Spencer Tunick
Leggi tutto...

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information