Ulti Clocks content
Alta Cucina
Chef Lotà campione mondiale della pasta Stampa E-mail

Spaghetti alla Carbonara di Mare

 

 L'omaggio ai sapori mediterranei del giovane cuoco Accursio Lotà, siciliano trapiantato in California, a San Diego, dove lavora al ristorante Solare, si è aggiudicato a Parma la sesta edizione del campionato mondiale della Pasta, promosso da Barilla per valorizzate i giovani chef internazionali emergenti e le nuove tendenze in cucina legate alla pasta. Alla manifestazione hanno preso parte 19 contendenti provenienti da 15 Paesi e quattro continenti. Gli altri due finalisti sono stati l'israeliano Omir Cohen e il giapponese Keita Yuge. Lotà, siciliano di Menfi, dopo il diploma ha lavorato a Milano al ristorante del Four Season Hotel con Sergio Mei. A 22 anni si è trasferito in California, dove ha cucinato anche per l’allora presidente Barack Obama. E’ stato eletto best chef di San Diego per tre anni consecutivi, dal 2015 a oggi. Nella sua versione, la Carbonara è un omaggio ai sapori e ai profumi opulenti della Sicilia. La base è un carpaccio di ricciola e la finitura i gamberi rossi di Mazara. Nel mezzo, i classici spaghetti sono mantecati con uova di salmone marinate, bottarga di tonno, uova di riccio e caviale Osetra. Il guanciale c’è, ma in memoria: nel suo grasso sono state scottate le capesante. A pulire la bocca la freschezza agrumata delle zeste di mandarino. "Lavoro all’estero ma le mie origini italiane mi impongono di rispettare la tradizione della pasta, a cominciare dalla cottura al dente. Sono particolarmente felice di questo riconoscimento". Paolo Barilla, vicepresidente del Gruppo: "Questo evento è nato per celebrare la pasta e sottolinearne la grande versatilità, la sua capacità di adattarsi a culture e società molto diverse tra di loro, senza perdere la propria identità. Del resto la pasta unisce, lega le persone, e racchiude in sé tradizione e innovazione".

 

 
L’hummus, rinomato in tutto il mondo arabo, è diventato protagonista dell’aperitivo happy hours. Stampa E-mail

Hummus di ceci alle erbe

INGREDIENTI

  • una confezione di ceci in vetro scolati e scacquati, succo di due limoni 
  • 3 cucchiai di tahine
  •  prezzemolo fresco triturato
  • foglioline di menta fresca per guarnire
  • 1 piccolo spicchio d’aglio
  • sale, una manciata olive piccanti
  • olio di oliva

PREPARAZIONE

Versate in una ciotola con i bordi alti, il succo di limone con lo spicchio d’aglio, ceci e tahine.

Frullate il tutto fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Trasferite in un piatto largo e basso, condite con olio, meglio se extravergine robusto e guarnite con  prezzemolo, menta e olive.

Riporre in frigo fino al momento di servire con mini crostini caldi.

 
FOOD&WINE THE TELEGRAPH Stampa E-mail

Hai 30 anni? Per dirti davvero indipendente devi saper cucinare questi 30 piatti

 Trent'anni. L'età che segna in teoria una fase d'indipendenza, quella in cui gli studi sono terminati e si inizia a vivere fuori dalla famiglia. Ai trentenni la sezione Food & Wine del quotidiano inglese The Telegraph ha dedicato un servizio per indicare quali dovrebbero essere le ricette da padroneggiare per dirsi autonomi anche in cucina. Si contano ovviamente piatti della tradizione Uk (per esempio la shepherd's pie) e piatti che hanno origini esterne ma che in Gran Bretagna sono ormai abituali (come il riso al curry o gli "spaghetti alla bolognese" - vaglielo a dire che con il ragù ci vogliono le tagliatelle all'uovo!). Abbiamo cercato i corrispondenti italiani e stilato la lista di piatti non troppo complicati che a quell'età dovrebbero saper cucinare i trentenni italiani, pescando tra primi, secondi, verdure e dolci. Non forniamo le ricette precise, ma solo indicazioni di massima sul procedimento, perché si tratta di piatti casalinghi e in Italia ci sono mille varianti da paese a paese. Secondo voi che quali sono le ricette essenziali che non si può non saper fare?

 

fonte  ELEONORA COZZELLA repubblica.it

 
De fazer crescer água na boca Stampa E-mail

Amêijoas à Bulhão Pato

 Faz um favor a ti mesmo: pega numa cerveja bem fresca, senta-te numa esplanada solarenga, e pede uma dose desta deliciosa iguaria. Neste prato de ameijoas não é só o que está dentro das conchas que conta, mas também mergulhar pedaços de pão no molho divinal em que são preparadas, feito à base de azeite, coentros, alho vinho branco. Perfeito para uma tarde bem passada com amigos.

 

 
viva il pesce! Stampa E-mail

Gamberoni in crosta di tonnarelli

 

INGREDIENTI
PER 4 PERSONE

  • 12 gamberoni
  • una matassa di tonnarelli freschi
  • olio di semi di arachidi per friggere
  • 1 foglia di alloro
  • sale in scaglie

 L'idea è giocosa e vi promette un figurone: i gamberoni saranno infatti scenografici ed il morso croccante e insieme morbido. Per farli poche mosse e nessuna difficoltà, solo olio ben caldo e tonnarelli freschi.

Preparazione
1. Lavate con cura i gamberoni e sbollentateli velocemente in un pentolino in cui avrete messo a bollire l’acqua con l’alloro. Appena avranno cambiato colore, scolateli, eliminate le teste e il carapace (conservateli per un fumetto o un diverso uso) ed asciugate bene i gamberoni.

2. Avvolgete intorno ad ogni gamberone la pasta fresca proprio come se fosse un cordoncino di filo.

3. Friggete in olio abbondante e ben caldo, prelevate con la schiumarola appena assunto un bel colore dorato e fate asciugare su carta da cucina per assorbire l’eccesso di olio. Completate con il sale a scaglie e servite subito.

 

fonte  Maria Teresa Di Marco

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 59

Notizie Flash

 Nudi e abbracciati, in 5.200 hanno posato stamani sui gradini dell'Opera House di Sidney per il fotografo Spencer Tunick
Leggi tutto...

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information