Ulti Clocks content
Viaggi
ARRIVA L'ESTATE, TEMPO DI VACANZE | Stampa |  E-mail

Ecco le 10 mete europee da non perdere

 

Kosovo, Provenza e Tirana. Sono queste alcune delle migliori destinazioni europee 2018 contenute in 'Best in Europe', l'annuale report di Lonely Planet. Quest'anno gli esperti di viaggi hanno incoronato l'Emilia Romagna come prima tra le "destinazioni europee assolutamente da non perdere", davanti a Cantabria (Spagna) e Friesland (Olanda). Seguono il podio del Best in Europe 2018, Kosovo, Provenza (Francia), Dundee (Scozia), Piccole Cicladi (Grecia), Vilnius (Lituania), Vipava Valley (Slovenia) e Tirana (Albania).

BEST IN EUROPE - "Per chi vuole evitare le mete europee affollate quest'estate, il Best in Europe di Lonely Planet svela la nostra lista di destinazioni che offrono un'ottima alternativa ai luoghi di vacanza tradizionali - ha dichiarato Tom Hall, global editor di Lonely Planet - I nostri esperti di viaggio hanno attraversato il continente per scoprire le mete più eccezionali, sconosciute e spesso sottovalutate che vale la pena esplorare proprio ora". "Se siete in cerca di un weekend in una capitale culturale, di scenari spettacolari o di una destinazione per foodies, potete trovarle tutte nella regione italiana dell'Emilia Romagna - ha aggiunto - che può passare inosservata se confrontata ad altre destinazioni italiane più conosciute, ma é una meta da scoprire. Ci sono poi certamente anche altri consigli che riguardano luoghi che gli esperti viaggiatori europei prediligono attualmente".

EMILIA ROMAGNA - I motivi che si celano dietro la scelta degli esperti viaggiatori di Lonely Planet di incoronare l'Emilia Romagna non potevano che riguardare la Food Valley emiliano-romagnola, con i suoi sapori unici, ma anche i nuovi contenitori culturali della Regione, dal Meis di Ferrara, il Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah, al Cinema Fulgor di Rimini, rinato sotto l'originale tocco dello scenografo Premio Oscar, Dante Ferretti. Riporta la motivazione ufficiale del Best in Europe: "L'Emilia Romagna è la regione d'Italia in cui si mangia meglio? Difficile a dirsi, ma sicuramente il quartetto di prodotti tipici che è nato qui gioca a favore di quest'affermazione: il ragù, quello originale, viene da Bologna; sul Prosciutto di Parma nulla da aggiungere; l'Aceto Balsamico Tradizionale è orgoglio e gioia di Modena (così come l'Osteria Francescana, il ristorante a tre stelle Michelin, il secondo migliore al mondo nel 2017); e, infine, il Parmigiano Reggiano".

ULISSE FEST - E quest'anno l'Emilia Romagna è anche la regione che ospiterà Lonely Planet UlisseFest (http://www.ulissefest.it), il festival del viaggio di Lonely Planet che trasformerà Rimini in una terrazza sul mondo nel weekend del 8-9-10 giugno. "La concentrazione di eccellenze della nostra Regione - sottolinea Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna - dalla Motor Valley unica all'enogastronomia da primato, passando per i gioielli Unesco delle Città d'Arte, il patrimonio naturalistico e i tanti appuntamenti di caratura mondiale, dai festival musicali agli eventi sportivi, fanno dell'Emilia Romagna una destinazione di richiamo internazionale oggi più che mai".

 

FONTE ADNKRONOS.COM

 
MADE IN ITALY | Stampa |  E-mail

Il cibo e la bellezza portano l’Emilia Romagna in cima nel “Best in Europe” di Lonely Planet

 

L’Emilia-Romagna è in cima al podio del report che rimbalza su tutti i siti internazionali di Lonely Planet , davanti a Cantabria (Spagna) e Friesland (Olanda).Più di cinque milioni di visualizzazioni e oltre 500 articoli tra online e cartaceo nelle prime settimane dalla pubblicazione. È la stima della copertura mediatica del Best in Europe, l’annuale report di Lonely Planet sulle «destinazioni europee assolutamente da non perdere» secondo il team di esperti della guida turistica. 

I motivi dietro alla scelta degli esperti viaggiatori di Lonely Planet riguardano la Food Valley emiliano-romagnola, ma anche i nuovi contenitori culturali della regione, dal Meis di Ferrara, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah, al Cinema Fulgor di Rimini, `rinato´ sotto l’originale tocco dello scenografo Premio Oscar, Dante Ferretti. 

Riporta la motivazione ufficiale del Best in Europe: «L’Emilia-Romagna è la regione d’Italia in cui si mangia meglio? Difficile a dirsi, ma sicuramente il quartetto di prodotti tipici che è nato qui gioca a favore di quest’affermazione: il ragu’, quello originale, viene da Bologna; sul Prosciutto di Parma nulla da aggiungere; l’Aceto Balsamico Tradizionale è orgoglio e gioia di Modena (così come l’Osteria Francescana, il ristorante a tre stelle Michelin, il secondo migliore al mondo nel 2017); e, infine, il Parmigiano Reggiano. Oltre a pasti incredibilmente soddisfacenti, nuove attrazioni come Fico a Bologna (il più grande parco tematico del mondo sul cibo), il Museo nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah a Ferrara e il Cinema Fulgor di Rimini, restaurato dal premio Oscar Dante Ferretti e che ospiterà anche un museo dedicato al leggendario regista Federico Fellini, daranno l’occasione di nutrire anche la mente. E quest’anno l’Emilia-Romagna è anche la regione che ospiterà Lonely Planet UlisseFest, il festival del viaggio di Lonely Planet che trasformerà Rimini in una terrazza sul mondo nel weekend del 8-9-10 giugno». 

«La concentrazione di eccellenze della nostra Regione, sottolinea Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna - dalla Motor Valley unica all’enogastronomia da primato, passando per i gioielli Unesco delle Città d’Arte, il patrimonio naturalistico e i tanti appuntamenti di caratura mondiale, dai festival musicali agli eventi sportivi, fanno dell’Emilia-Romagna una destinazione di richiamo internazionale oggi più che mai. E grazie all’Alta Velocità e al sistema aeroportuale non siamo mai stati così `vicini´ al resto del mondo. Su tutto, c’è poi la proverbiale vocazione all’ospitalità della nostra terra, che rende la vacanza in Emilia-Romagna un’esperienza unica». 

«Guidare l’annuale classifica del Best in Europe - commenta Andrea Corsini, Assessore Regionale al Turismo - rappresenta un eccezionale momento di promozione turistica per la nostra Regione». Seguono il `podio´ del Best in Europe 2018 Kosovo, Provenza (Francia), Dundee (Scozia), Piccole Cicladi (Grecia), Vilnius (Lituania), Vipava Valley (Slovenia) e Tirana (Albania). 

«Se siete in cerca di un weekend in una capitale culturale, di scenari spettacolari o di una destinazione per foodies - aggiunge Tom Hall, global editor di Lonely Planet - potete trovarle tutte nella regione italiana dell’Emilia-Romagna, che può passare inosservata se confrontata ad altre destinazioni italiane più conosciute, ma è una meta da scoprire».  

 

FONTE LASTAMPA.IT

 
Sperimentazione di 90 giorni con i passeggeri del volo BA 2036 di British Airways in partenza dalla città della Florida per London Gatwick | Stampa |  E-mail

Aeroporto di Orlando, USA, con la biometrica imbarco al tempo di un click

 Basta una foto per salire a bordo dell'aereo. Niente passaporto né tantomeno carta di imbarco perché l'ingresso della biometria lo permette. Una scansione del volto rapida e sicura e via veloci verso il proprio posto sul velivolo, grazie a un Gate d'imbarco appositamente automatizzato. Accade all'Orlando International Airport, dove è in atto una sperimentazione di 90 giorni che riguarda al momento un solo volo, il BA 2036, e quei passeggeri che viaggiano col Boeing 777-200 British Airways dalla città della Florida alla Gran Bretagna, più precisamente allo scalo londinese di Gatwick.

A rendere possibile ciò è l'utilizzo di una innovativa tecnologica biometrica sviluppate da SITA, società specializzata in soluzioni IT e servizi di comunicazione per l'industria del trasporto aereo, integrando i sistemi della Polizia di frontiera e doganale statunitense (USCBP, ovvero"US Customs and Border Protection") con quelli della compagnia aerea, permette di effettuare in pochi secondi i controlli sull’identità dei passeggeri. Recentemente, SITA è stata insignita del premio Aviation Technology Achievement in occasione dell’edizione 2018 degli Annual Airline Industry Achievement Awards, premi assegnati da Air Transport World.

"L’imbarco con un sorriso dall’aeroporto di Orlando è solo una delle applicazioni della tecnologia biometrica sviluppate da SITA, che in questo settore è leader mondiale", ha detto il Presidente SITA per l’Europa, Sergio Colella ricordando come Gate self-service biometrici per i controlli di frontiera siano già attivi negli aeroporti italiani di Napoli Capodichino, Roma Fiumicino e Ciampino e nello scalo Guglielmo Marconi di Bologna.

La sperimentazione condotta a Orlando, dove come in tutto il territorio degli Stati Uniti i controlli per l'entrata e l'uscita delle persone sono sempre più severi che altrove, è un’iniziativa congiunta di SITA, Greater Orlando Aviation Authority (GOAA), British Airways e CBP che studiano appunto l’introduzione del controllo biometrico per l’uscita dagli Stati Uniti con l’obiettivo di ridurre al minimo i ritardi per i passeggeri.

L’opzione di imbarco biometrico, che riduce i tempi di circa il 75%, è ora così disponibile per i passeggeri del volo BA 2036 Orlando-London Gatwick ed è su base volontaria. Ai passeggeri è permesso di scegliere il processo di imbarco preferito, tradizionale o biometrico. Nei primi giorni di test, tutti i viaggiatori hanno optato per l’imbarco in un click.

 

fonte teleborsa.it

 
Previste anche sanzioni: la mancata osservanza di queste nuove regole comporterà il pagamento di una penale pari a 50 euro per articolo al gate di partenza | Stampa |  E-mail

Ryanair: dal 15 gennaio scatta la rivoluzione dei bagagli a mano

Senza pacchetto Premium il trolley finisce in stiva gratis

Scatta la rivoluzione per i bagagli da portare in stiva sugli aerei Ryanair. Da lunedì 15 gennaio sarà possibile portare a bordo due bagagli a mano se si acquista il pacchetto Premium, altrimenti sarà sempre possibile portare un piccolo bagaglio, come una borsetta o uno zaino, ma non il trolley che verrà registrato e sistemato nella stiva gratuitamente. L’avviso con le nuove regole per il bagaglio a mano sono state pubblicate sul sito della compagnia low cost. Inoltre la borsa piccola deve rientrare nelle dimensioni di 35 x 20 x 20 cm e deve poter essere sistemata agevolmente sotto il sedile davanti al passeggero.

Ai passeggeri che, invece, hanno acquistato i pacchetti Premium e i due bagagli a mano, Flexi Plus, Plus o Family Plus sarà consentito portare a bordo i due propri bagagli a mano, il trolley e la borsa con le misure consentite: il primo andrà nella cappelliera, il secondo sotto la poltrona davanti al passeggero. Previste anche sanzioni: la mancata osservanza di queste nuove regole comporterà il pagamento di una penale pari a 50 euro per articolo al gate di partenza «e - spiega la compagnia - potrebbe causare ritardi per tutti i passeggeri a bordo».

 

 
fonte corriere.it
 
Nel 2016 gli esercizi ricettivi registrano il massimo storico di circa 403 milioni di presenze e 116,9 milioni di arrivi, consolidando così la ripresa che già aveva iniziato a manifestarsi nei due anni precedenti | Stampa |  E-mail

Turismo, 2016 da record. Roma la più visitata

 Il turismo continua a rappresentare un'importante risorsa economica per l'Italia. Fortunatamente il 2016 è stato un anno di forte crescita del movimento turistico in Italia, con gli esercizi ricettivi che registrano il massimo storico di circa 403 milioni di presenze (+10 milioni sul 2015, pari a +2,6%) e 116,9 milioni di arrivi (+3,5 milioni, pari a +3,1%), consolidando così la ripresa che già aveva iniziato a manifestarsi nei due anni precedenti.

A comunicarlo è l'Istat specificando che negli esercizi alberghieri le presenze sono circa 267,7 milioni e gli arrivi 90,3 milioni (rispettivamente +1,8% e +1,4% sull'anno precedente), con la permanenza media, pari a 2,97 notti per cliente, in crescita, seppur di poco, rispetto all'anno precedente (era 2,95).

Negli esercizi extra-alberghieri si contano 135,3 milioni di presenze (+4,2% rispetto al 2015) e 26,7 milioni di arrivi (+9,5%), con una permanenza media di 5,07 notti (-0,26 sull'anno precedente).

Le presenze negli esercizi ricettivi dei clienti residenti in Italia sono 203,5 milioni, quelle dei non residenti 199,4 milioni (rispettivamente +1,6% e +3,5% rispetto al 2015).

I residenti in Italia viaggiano soprattutto per vacanza (86%) negli esercizi ricettivi nazionali (+19,6% sul 2015). Il restante 14% è rappresentato dai viaggi di lavoro (-4,0%).

La principale destinazione turistica resta Roma, con oltre 25 milioni di presenze (6,3% del totale nazionale); seguono, molto più distanziate, Milano (2,7%) e Venezia (2,6%).

Gli aumenti più consistenti in termini di presenze si registrano in Abruzzo (+8,8% rispetto al 2015), Calabria (+7,1%), Lazio (+6,7%) e Lombardia (+6,4%).

Il Bel Paese sembra essere apprezzato soprattutto dai tedeschi, visto che con il 14% di presenze registrate, la Germania si conferma il principale Paese di provenienza dei turisti stranieri in Italia; seguono Francia e Regno Unito con quote di poco superiori al 3%.

Si stima che i residenti prenotino direttamente circa il 76% dei viaggi negli esercizi ricettivi italiani, in forte aumento rispetto al 2015 (+33% per i viaggi di vacanza e +12,8% per quelli di lavoro) a discapito dei viaggi senza prenotazione che calano del 26,0% nel confronto con l’anno precedente e rappresentano circa il 15% delle partenze. Oltre la metà dei viaggi viene prenotato tramite Internet (54,5%), con un’incidenza maggiore nel caso dei viaggi di vacanza (57,0%).

Nel 2016 i residenti che pernottano negli esercizi ricettivi in Italia hanno speso in media 369 euro per viaggio e 82 euro per notte, valori sostanzialmente stabili nel triennio 2014-2016.

 

Fonte teleborsa.it

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 39

Notizie Flash

Asino volante.

 

Leggi tutto...

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information