Ulti Clocks content
Miscellanea
In caso di furto o perdita accidentale del proprio mobile, la prima cosa da fare è chiamare il proprio fornitore telefonico e bloccare la propria SIM. Stampa E-mail

WhatsApp, che fare se ti rubano il cellulare

 

Telefonino perso o rubato? Ecco come 'limitare' i danni. A dare qualche consiglio è il blog di WhatsApp stesso. In primo luogo suggeriscono di "bloccare la scheda SIM", chiamando la compagnia telefonica. "In questo modo - spiegano -, non sarà possibile riverificare il tuo account su quel telefono in quanto è necessario poter ricevere SMS o telefonate per verificare un account". A questo punto le strade sono due. "Puoi scegliere di utilizzare una nuova scheda SIM con lo stesso numero per attivare WhatsApp sul tuo nuovo telefono - scrivono sul blog della App -. Questo è il modo più veloce per disattivare il tuo account sul telefono rubato perché WhatsApp può essere attivato solo su un numero di telefono e su un unico dispositivo alla volta".

Altrimenti puoi inviare "una email con la frase perso/rubato e 'disattivazione del mio account' nel corpo dell'e-mail" con "il numero di telefono nel formato internazionale completo". Anche con la scheda SIM bloccata e il servizio telefonico disabilitato, precisano, "WhatsApp può essere utilizzato tramite connessione Wi-Fi se non ti metti in contatto con noi per richiedere di disattivarlo". Se non riattivi il tuo account entro 30 giorni, avvertono sul blog dell'applicazione, verrà completamente eliminato.

 

FONTE ADNKRONOS.COM

 
Motto iniziale della società fondata il 4 settembre 1998 Stampa E-mail

Google compie vent'anni

 

Erano partiti dal concetto 'Don't be evil' e dal non volere la pubblicità. Ma gli anni si fanno sentire per tutti, anche per Google che ne compie venti. E' diventato il motore di ricerca più popolare, ha lanciato il sistema operativo Android più diffuso al mondo e sta spingendo sull'Intelligenza Artificiale. Ma ha dovuto affrontare anche polemiche per la privacy, maxi multe dall'Europa, contestazioni interne dei dipendenti per progetti giudicati non etici e di recente le pesanti invettive di Donald Trump.

    Era il 1995 quando Larry Page e Sergey Brin, entrambi dottorandi alla Stanford University, in California, avviarono un progetto di ricerca orientato alla comprensione dei modelli matematici e della struttura di link del web. Il dominio google.com è stato registrato il 15 settembre 1997 e la società Google Inc. è nata il 4 settembre del 1998. Ma per convenzione Big G celebra il proprio anniversario il 27 settembre, giorno in cui il motore di ricerca ha superato il record di contenuti indicizzati. Il nome è ispirato a googol, termine che fa riferimento ad un numero formato da 1 e da 100 zeri.

Oggi Google è il motore di ricerca più popolare al mondo tanto da aver dato vita al neologismo 'to google' ovvero 'fare ricerca sul web'. Ma il raggio d'azione si è allargato a più settori: dalla gestione degli annunci pubblicitari all'editoria, dalle mappe ai video con YouTube, dai programmi per navigare online con Chrome, al sistema operativo per dispositivi mobili Android che ha tagliato il traguardo dei 2 miliardi di dispositivi attivati nel mondo. E di recente, proprio per abuso di posizione dominante di Android, la Commissione europea ha inflitto alla società una maximulta da 4,3 miliardi di euro, la più alta mai imposta ad un'azienda.

 

FONTE ANSA.IT

 
Dal controllo del mezzo alla normativa, dai viaggio confortevole con bambini a bordo alla normativa sugli animali Stampa E-mail

Come viaggiare sicuri, tutto quello che c'è da sapere

 

                                                                                                                                     © ANSA

Milioni di veicoli si muoveranno nel periodo di vacanze lungo tutta la rete viaria nazionale ed estera. Prima di partire, però, è bene effettuare alcune operazioni fondamentali per viaggiare più serenamente. Innanzi tutto è bene effettuare un check-up approfondito del veicolo per evitare di rovinare le vacanze con guasti durante il viaggio, sempre possibili se si tiene conto dell'alta probabilità di rimanere incolonnati per ore sotto il sole, marciando a passo d'uomo. Situazioni che possono mettere in crisi un veicolo in buone condizioni, figurarsi di uno trascurato. Tenere presente che sono previste multe salate per chi carica troppo l'auto

In Italia, sono stati riattivati i Tutor su 22 tratte autostradali: il sistema di controllo della velocità sulle autostrade era stato 'spento' per effetto della pronuncia della Corte d'appello di Roma che ha rigettato l'istanza di sospensione della disattivazione del dispositivo. 

Viaggiando d'estate, si fa concreto il rischio di code interminabili ai caselli, rallentamenti e soste sotto il sole cocente, i bambini che piangono. Bastano, però, pochi accorgimenti e qualche precauzione per trasformare il viaggio verso la località di villeggiatura in un'esperienza da godersi in relax o, persino, da ricordare amabilmente. Evitando, ad esempio, di metteresi già stanchi alla guida. Acqua, piccoli pasti leggeri ravvicinati e una sosta ogni 150-200 km sono le regole base per combattere il colpo di sonno.

Se a bordo ci sono bambini, è bene ricordare che i bambini sono quelli che rischiano di più di subire un colpo di calore. Per evitare il rischio, si possono seguire alcune semplici norme come evitare di posteggiare l'auto al sole. Sembra scontato, ma con l'aria condizionata accesa al momento del parcheggio, questo rischio non viene tenuto in considerazione. I bambini, com'è noto, devono essere assicurati ai seggioni e sono entrate in vigore nuove regole su seggiolini auto bimbi, ma solo per produttori

Specifiche le precauzioni da osservare da parte di chi  viaggia con animali, soprattutto cani e gatti. Innanzi tutto, gli spostamenti non dovrebbero comunque superare le 5-6 ore. Dal punto di vista normativo il tema è regolato dall'articolo 169 del Codice della Strada che norma modalità e condizioni per i viaggi degli amici a 4 zampe.

Per chi viaggi in moto, si aggiunge in tassello al mosaico della sicurezza: la scelta del casco e delle attrezzature salvavita in caso di incidente. Quando si acquista un casco per la moto o lo scooter, è bene accertarsi non solo che sia in regola con le disposizioni di legge, quindi risulti omologato, ma che sia anche adeguato all’impiego che se ne farà. Esistono caschi e caschi, tutti pensati con la funzione essenziale di proteggere la testa in caso di incidente, ma non per questo indifferenti nella loro selezione. Muoversi su uno scooter porta a vivere situazioni diverse da quelle di chi è in sella a una prestazionale moto, così la scelta del casco andrà in una direzione piuttosto che in un’altra.

Chi infine opta per un auto a noleggio, esiste un 'prontuario per evitare sorprese'. Al punto uno, l'Unione Consumatori, consiglia di 'non risparmiare sull'assicurazione danni e infortuni...'

D'obbligo per tutti, mantere un comportamento corretto anche se non sembra cosa facile: secondo un recente sondaggio, un italiano su tre che non si fa scrupoli a gettare oggetti dall'auto: mozziconi, cartacce, cibo. Ma al di là della maleducazione e pericolosità del gesto c'è anche un altro elemento che dovrebbe fare da freno ed è la multa che potrebbe essere comminata al responsabile e che potrebbe arrivare fino a 400 euro. 

Infine, una nota rasserenante: il 70% degli italiani preferisce viaggiare in auto con il partner...

 

FONTE ANSAA.IT

 

 
Social mette al bando manuale d'uso per pistole stampate in 3D Stampa E-mail

Facebook, stop ai siti per stampare armi

 Facebook sta ripulendo la sua piattaforma dalle istruzioni che servono per produrre armi da fuoco con le stampanti 3D. La mossa del social arriva mentre negli Usa è in corso un dibattito in materia, con diversi Stati che hanno fatto causa all'amministrazione Trump, chiedendo di fare marcia indietro sulla possibilità di distribuire il "manuale d'uso" per la fabbricazione fai-da-te delle pistole.
    "Condividere istruzioni su come stampare armi da fuoco non è consentito dai nostri standard", ha spiegato un portavoce di Facebook, secondo quanto riferito dalla stampa americana.
    "Stiamo rimuovendo questi siti da Facebook".
    L'intervento impedisce di pubblicare sul proprio profilo social i link ai siti che contengono istruzioni per stampare pistole. Tali link non possono essere condivisi nemmeno via Messenger e Instagram.
    Negli Stati Uniti all'inizio di agosto un giudice federale di Seattle ha deciso di bloccare su scala nazionale la pubblicazione online delle istruzioni per fabbricare pistole, con un'ingiunzione arrivata a pochissime ore dalla diffusione di tali istruzioni da parte dell'azienda texana Defense Distributed.

 

FONTE ANSA.IT

 
Gli operatori lanciano promozioni estive dedicate a chi non è loro cliente per provare a recuperare terreno e battere i prezzi del concorrente francese Stampa E-mail

Vodafone e Tim, offerte anti-Iliad: guerra a colpi di Giga e minuti per riconquistare i clienti

 A fine maggio è arrivato in Italia. A metà luglio aveva già «trafugato» un milione di clienti. È il terremoto Iliad, l’operatore francese che propone prezzi così competitivi che è quasi impossibile resistere. E gli altri si sono dovuti quindi adattare. Puntando sulle loro (nuove) controparti virtuali — come Ho Mobile, lanciato da Vodafone il 22 giugno — o progettando offerte estive dedicate a chi non è (o non è più) cliente. Per convincerlo a non cadere nella confortevole «trappola» di Iliad.

Le offerte per passare a Vodafone

Vodafone propone a chi non è suo cliente di diventarlo con un’offerta che scade alla mezzanotte di oggi, 31 luglio. Si chiama Special Minuti e prevede mille minuti di chiamate verso tutti i numeri nazionali e un pacchetto di Giga in 4G:
- 10 Giga: al costo di 12 euro al mese (costo di attivazione 6 euro) per chi arriva da Tim, Wind e CoopVoce
- 20 Giga: al costo di 15 euro al mese (costo di attivazione 6 euro) per chi arriva da Iliad, Tre Italia e operatori virtuali
- 30 Giga: al costo di 10 euro al mese (costo di attivazione 5 euro) per chi arriva da Iliad, Tre, Tim e operatori virtuali
- 50 Giga: al costo di 10 euro al mese (costo di attivazione 26 euro) ma solo per chi arriva da Tim
Altra offerta, da attivare solo online e con nuova Sim gratuita, è la Vodafone Simple +. Anche questa scade alla mezzanotte di oggi, 31 luglio. Qui sono previsti 10 Giga in 4G (ma si possono usare in modo illimitato sui social e sulle app di messaggistica) e 1000 minuti per 9,99 euro al mese.
Per ottenere le promozioni bisogna andare in uno degli Store Vodafone.

 

Le offerte per passare a Tim

Anche Tim rilancia con le offerte «Passa a Tim» a partire dal 26 luglio. Anche qui la promozione varia in base all’operatore da cui si proviene.
- Ten Go New +27 Giga: al costo di 10 euro al mese. Minuti illimitati e 30 Giga ma solo per chi arriva da Wind
- Five SuperGo: al costo di 5 euro per il primo mese e poi 5,41 euro. Minuti illimitati e 8,8 Giga solo per chi arriva da Wind
- Star Go + 2Giga: al costo di 10 euro per il primo mese poi 10,82. Minuti illimati e 8,8 Giga solo per chi arriva da Wind
- ExtraGo +17 Giga: al costo di 7 euro. Minuti illimitati e 20 Giga solo per chi arriva da Iliad e operatori virtuali
- Go News + 47 Giga: al costo di 10 euro per il primo mese poi 15. Mille minuti e 50 Giga. Per tutti.
- SuperGo 20 Giga: al costo di 10 euro per i primi sei mesi poi 12. Mille minuti e 20 Giga. Per tutti

 

Cosa propone Iliad

Iliad ha prorogato la sua offerta per altri 200mila nuovi clienti (al momento ancora disponibile per 100mila si legge sul sito). Promette una tariffa mensile di 5,99 euro per sempre con un costo di attivazione di 9,99 euro. Minuti e sms illimitati in italia, 30 Giga di internet, ma solo due da utilizzare in Europa. A questa tariffa se ne aggiunge un’altra per i primi 500 mila utenti: il costo sale a 6,99 euro ma si aggiungono 10 Giga in più in Italia e uno all’estero. Per riassumere
- Offerta Iliad a 5,99 euro (con 9,99 costi di attivazione): minuti e sms illimitati in Italia, 30 Giga di Internet in Italia, 2 Giga di Internet in Europa
- Offerta Iliad a 6,99 euro (con 9,99 costi di attivazione): minuti e sms illimitati in Italia, 40 Giga di Internet in Italia, 3 Giga di Internet in Europa.

Giù tutti i prezzi

La guerra dei prezzi ha provocato, in generale, un ribasso di tutte le offerte proposte dai vari operatori. Pari, in media, al 20,5 per cento negli ultimi due mesi secondo il sito SosTariffe.it. Mentre i Giga contenuti nei pacchetti sono aumentati di quasi il 60 per cento. Così come gli Sms (+ 13,5 per cento) e i minuti (+29,5 per cento). Provocato dall’arrivo di Iliad. Anche perché, in media, il calo dei costi delle offerte annuo era del 9,8 per cento.

 

fonte michela rovelli corriere.it

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 179

Notizie Flash

In arrivo il `gemello rosa´ del Viagra*.

Un farmaco nato come antidepressivo, si è infatti rivelato efficace per riaccendere la libido nelle donne.
Leggi tutto...

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information