Ulti Clocks content
Musica
Il podio del festival numero 68. Serata show con Laura Pausini, Fiorella Mannoia, Renga-Pezzali-Neo. Favino emoziona con un monologo sull'emarginazione Stampa E-mail
Domenica 11 Febbraio 2018 11:15

Sanremo 2018, i vincitori sono Ermal Meta e Fabrizio Moro, secondi Stato sociale, terza Annalisa

 

 Sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con Non mi avete fatto niente i vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo. Al secondo posto Lo Stato sociale con Una vita in vacanza, terza Annalisa con Il mondo prima di te. Ecco il podio con, al primo posto, i protagonisti dell'unico "caso" di questa edizione che ha tenuto banco per i primi giorni del festival. "Nessun senso di rivalsa, solo tanta felicità" dicono i vincitori. "Non abbiamo mai pensato ai pronostici, se ci avessimo pensato saremmo entrati in ansia da prestazione", dice Meta. "E' un palco che fa paura - aggiunge Moro, ma quando vai su un palco pensi a fare quello che sai fare. Io ho cominciato a salire sul palco quando avevo sedici anni, ora ne ho quarantatrè".

 

 
Moro-Meta rinviati a stasera in attesa di approfondimenti Stampa E-mail
Giovedì 08 Febbraio 2018 10:43

Sanremo 2018, 9,7 milioni e il 47.7% per la seconda serata

 

Danilo Rea e Gino Paoli  stasera omaggiano Umberto Bindi e Fabrizio De Andre'

Sono stati 9 milioni 687 mila, pari al 47.7% di share, i telespettatori che hanno seguito ieri su Rai1 la seconda serata del festival di Sanremo di Claudio Baglioni. Nel 2017 la seconda serata del festival condotto da Carlo Conti e Maria De Filippi aveva avuto in media 10 milioni 367 mila spettatori, pari al 46.6% di share.

La media della seconda serata del festival migliora di oltre un punto percentuale il risultato di share dell'anno scorso, pur scontando un calo di circa 700 mila spettatori (legato probabilmente anche alla durata superiore, di circa 20 minuti, rispetto alla seconda serata del 2017). La prima parte dello show ha ottenuto ieri 11 milioni 458 mila spettatori con il 46.6%, la seconda 5 milioni 867 mila con il 52.8%. L'anno scorso la prima prima parte della seconda serata di Sanremo era stata seguita da 11 milioni 708 mila spettatori pari al 46.04%, la seconda da 5 milioni 826 mila pari al 50.61%.

La seconda serata del Festival di Sanremo si è aperta con Michelle Hunziker, in abito lungo impero fucsia con spacco profondo, che ha duettato con il direttore artistico Claudio Baglioni sulle note del brano 'Il pozzo dei desideri', dalla colonna sonora di Biancaneve e i sette nani. Raggiunta da Pierfrancesco Favino, Michelle ha poi lasciato Baglioni al piano: "So' qua. Vi siete accorti che so' rimasto qua. E allora andiamo a comincia'...", ha detto Baglioni lanciando la gara delle Nuove Proposte. 

Alla fine della seconda serata, Baglioni ha rivelato il posizionamento per fasce dei 10 Big in gara, in base al voto della giuria della sala stampa, che vale per il 30%. Nella zona blu, la più alta, si sono piazzati Diodato e Roy Paci, Ornella Vanoni-Bungaro-Pacifico, Ron. Nella zona gialla, quella di mezzo, ci sono: Le Vibrazioni, Annalisa, Decibel. Infine in quella rossa: Nina Zilli, Elio e Le Storie Tese, Red Canzian, Renzo Rubino.

E' iniziata con Lorenzo Baglioni e il suo Congiuntivo la gara delle Nuove Proposte al festival di Sanremo. Poi Giulia Casieri (Come stai), Mirkoeilcane (Stiamo tutti bene), Alice Caioli (Specchi rotti). Al termine delle esibizioni delle quattro prime Nuove Proposte, in testa alle preferenze della giuria demoscopica (che vale per il 30%), Alice Caioli. Secondo Lorenzo Baglioni, terza Giulia Casieri. Chiude Mirkoeilcane.

"Stamattina sono andato a vedere su Wikipedia e risulto ancora cantante-cantautore". Decisamente più sciolto rispetto al debutto, Claudio Baglioni scherza sugli ottimi risultati ottenuti dal suo festival.

Gag e bacio con la violinista per Pierfrancesco Favino, l'ironia si conferma filo conduttore del festival. "Devo ringraziare una persona che in questi giorni mi è stata molto vicina, non solo fisicamente ma anche umanamente, una grande artista, voglio stringerla in un grande abbraccio", dice l'attore, mentre Michelle Hunziker sorride pensando che i complimenti siano per lei. Ma gli apprezzamenti vanno alla violinista, che Favino chiama prima Silvia, poi Francesca, stampandole un bacio sulla guancia. E poi conclude: "Ti devo un frego", che in foggiano (la mamma di 'Picchio' è di Candela) vuol dire 'ti devo moltissimo'.

Il teatro Ariston omaggia Il Volo, vincitore del festival nel 2015, con una standing ovation dopo aver cantato Nessun Dorma. "Tornare qui dopo tre anni è un'emozione, ritrovarci con una standing ovation è un grande onore. Grazie", ha detto Ignazio a nome anche dei suoi due compagni, Piero e Gianluca. Insieme a Claudio Baglioni, i tre giovani hanno poi omaggiato Sergio Endrigo con il brano Canzone per te.

"Vi voglio bene, grazie, grazie, grazie a tutti": acclamato dall'Ariston, in piedi per lui, Pippo Baudo entra in scena a Sanremo a 50 anni dal suo debutto Sanremo, poi legge una lettera aperta al festival.

Pierfrancesco Favino si scatena sulle note di 'Despacito', il tormentone latino di Luis Fonsi, dopo una gag in cui finge di voler introdurre un momento culturale dedicato alla poesia di Garcia Lorca. La voglia di ballare è incontenibile e così l'attore molla il leggio e trascina anche Claudio Baglioni nel movimento di bacino prima di lanciarsi in un ballo senza freni con Michelle Hunziker.

Sting omaggia Zucchero con 'Muoio per te', cantata in italiano, prima di duettare con Shaggy sulle note di 'Don't make me wait'. Nel mezzo, uno scambio di battute in inglese con Pierfrancesco Favino. "Mi piace la musica del Rinascimento italiano", dice Sting che dichiara di amare "la tradizione dell'opera di Verdi e Rossini" così come pure "la musica moderna, da Zucchero a Nek". Un omaggio speciale è a "Luciano Pavarotti, mio amico". Michelle Hunziker promuove il nuovo spettacolo 'Giudizio universale' con Favino voce narrante e la musica di Sting.

Claudio Baglioni suona al pianoforte 'Questo piccolo grande amore' ed entra in scena Franca Leosini. Su "quell'aria da bambina" il cantante - dice la conduttrice di 'Storie maledette' di Rai3 - "non ha attenuanti". Dopo il celebre "bacio a labbra salate, un gioco, quattro risate e far l'amore giù al faro", con il pubblico che fa il coro, Claudio esclama: "Ho testimoni". Lei frena: "I dettagli morbosi non mi interessano, i dettagli scabrosi non mi riguardano". Baglioni canta "solo adesso me ne sto rendendo conto", ma il pentimento, sottolinea Franca divertita "non ha valore giuridico". In conclusione, il consiglio della giornalista a Claudio: "La prossima volta se ha incertezza tra una 38 e una 40, le compri la 40. Sa come siamo noi donne, ci togliamo sempre una taglia". Lei, emozionata, sceglie 'Ancora' di Eduardo De Crescenzo come canzone del cuore e Claudio ne canta qualche verso mentre esce di scena abbracciandola.

Roberto Vecchioni indossa un ranuncolo giallo sulla giacca, in omaggio alla lotta contro la violenza sulle donne, abbracciata e promossa anche dal Festival di Sanremo. "Questa battaglia - dice - dobbiamo farla noi uomini". Poi racconta la genesi del testo di 'Samarcanda', dopo averla duettata con Claudio Baglioni. Il professore, in grande forma, intona infine 'Chiamami ancora amore', la sua canzone vincitrice di Sanremo nel 2011.

 
Il 17 agosto da Chicago, indossando Samsung Gear VR Stampa E-mail
Martedì 15 Agosto 2017 08:42

Concerto Coldplay in realtà virtuale

 La realtà virtuale porta i fan dei Coldplay di tutto il mondo a non temere più i bagarini online. Per la tappa del 17 agosto, in diretta da Chicago, si potrà essere dentro il concerto della band capitanata da Chris Martin grazie ai Samsung Gear VR. Una esperienza immersiva, musicale e tecnologica, a 360 gradi e praticamente in prima fila. Sarà possibile per i fan di 51 Paesi, Italia compresa, basta avere a disposizione i visori di Samsung, un telefono compatibile e scaricare l'app apposita. Il livestream sarà disponibile per le 24 ore successive al concerto.

 Pioniera in questo campo è stata Bjork: la cantante islandese ha già sperimentato la realtà virtuale sia per i video musicali sia per le mostre e gli spettacoli dal vivo. E ci hanno creduto anche gli U2: insieme ad Apple la storica band irlandese ha realizzato il video del brano Song for Someone, utilizzando una tecnica di ripresa a 360 gradi.

La musica e il business del settore sta cambiando molto con la tecnologia, grazie ai software automatici 'chatbot che mettono in contatto automaticamente gli artisti e i fan. E pensare che in principio sono stati gli ologrammi, la riproduzione tridimensionale di una figura. Al festival di Coachella del 2012 i rapper e produttori Dr. Dre e Snoop Dog fecero rivivere virtualmente Tupac Shakur, il rapper californiano ucciso in un agguato nel 1996.

fonte ansa.it

 
casa discografica Decca Stampa E-mail
Giovedì 22 Giugno 2017 14:36
 
 
Si conclude il primo concorso per giovani pianisti intitolato ad Armando Renzi Stampa E-mail
Giovedì 01 Giugno 2017 09:30

Trevignano,Tommaso Marino vince il Concorso pianistico “Armando Renzi”

 

 Tommaso Marino di Roma è il vincitore del primo concorso Armando Renzi per giovani pianisti che si è tenuto sabato e domenica a Trevignano Romano, sul lago di Bracciano. Voluto, fortissimamente voluto, da Maria Carla Renzi, la figlia del compositore Armando Renzi, raffinato pianista, direttore d’orchestra, nonché direttore per un ventennio della prestigiosa Cappella Giulia in Vaticano, la quale ha avuto tra i suoi Maestri, personaggi del calibro di Pier Luigi da Palestrina e Domenico Scarlatti.

 

                                                                                                    il M° Armando Renzi

La “tre giorni” musicale di Trevignano, conclusasi domenica pomeriggio con l’esibizione dei dieci, emozionatissimi, concorrenti finali, si è svolta nell’auditorium della Banca di Credito Cooperativo, alla presenza del Sindaco Claudia Maciucchi e dei genitori dei giovani artisti, emozionati quanto i figli.

La giuria era composta dai Maestri Daniela Morelli, Monica de Matteis, Maurizio Furlani, Ivan Donchev e Daniele Riscica che hanno stilato la classifica finale dei concorrenti dopo due prove, svoltesi il sabato e la domenica.

La competizione era riservata agli alunni delle scuole medie a Indirizzo Musicale e, per la stessa fascia di età, alle scuole private di Musica nel territorio dell’Alto Lazio, comprendendo quindi le province di Viterbo, Rieti e tutta l’area di Roma Nord.

Tommaso Marino

Vincitore è risultato, come si è detto, Tommaso Marino, proveniente dalla scuola Manzoni di Roma, che ha eseguito la Fantasia in re minore K397 di Mozart. Nelle posizioni d’onore, due ragazze: Diletta Scorsino, dell’istituto Fratelli Agosti di Bagnoregio, con la Tarantella di Beaumont; Elena Grappone, dell’istituto Fratelli Bandiera di Roma, si è invece esibita nella Sonatina di Bartok. Cospicuo il premio per i primi tre classificati: un totale di duemila euro, suddivisi in denaro e bonus validi per fini musicali, quali iscrizioni a scuole musicali, acquisti o affitti di pianoforti, ecc. Inoltre tutti i finalisti hanno ricevuto diplomi di merito e medaglie.

Il concorso Armando Renzi si aggiunge a un altro gioiello musicale, costituito dagli ormai consolidati “Concerti d’Autunno”, grazie a sforzi congiunti di privati, come Maria Carla Renzi e i Maestri Angela Pardo e Francesco Consaga, vari sponsors, l’organizzazione di Antonio Mariotti dell’APT locale e l’Amministrazione Comunale nel suo complesso.

Raggiunti gli obiettivi primari della diffusione sul territorio della buona musica e di ricordare degnamente il nome di un Maestro come Armando Renzi che, come ricorda la figlia, “era anche un didatta generoso che ha molto seminato e che ha cercato, in ogni frangente, di aiutare i suoi allievi”, la testa degli organizzatori è già proiettata verso la prossima edizione del concorso.

Il progetto è di farlo crescere, estenderlo cioè, creando due sezioni, anche ad allievi nella fascia superiore di età.

Se poi resterà a livello regionale, o diventerà un concorso pianistico nazionale – come ha auspicato l’attuale giuria – dipenderà da diversi fattori organizzativi e dalla generosità degli sponsors.

Quello che è importante è che restino lo spirito e l’entusiasmo originali che stanno facendo di Trevignano un piccolo centro d’eccellenza per la musica classica.

 

fonte  ENZO MERLINA tusciatimes.eu

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 100

Notizie Flash

 

Cipro, arrestate 42 'nonne' per gioco d'azzardo: la più anziana ha 95 anni

Leggi tutto...

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information