Ulti Clocks content
Eventi e Cultura
Dopo aver chiesto a Tessier i segreti del suo mestiere la Solari ha poi posato per alcuni scatti con il parrucchiere. Stampa E-mail
Giovedì 26 Aprile 2018 18:29

L'hair-stylist delle dive Carlo Tessier incontra, a Roma, la magica argentina Liz Solari

Bellezze in pole position sulla terrazza più bella del mondo. A due passi dalla magnifica scalinata di piazza di Spagna l'hair-stylist delle dive Carlo Tessier ha accolto l'affascinante attrice e conduttrice argentina Liz Solari che lo ha intervistato con vista mozzafiato sulla Città Eterna.
Bionda, solare, la star latinoamericana conduce da tempo, nel suo Paese, una trasmissione sui viaggi.
Dopo aver chiesto a Tessier i segreti del suo mestiere la Solari ha poi posato per alcuni scatti con il parrucchiere.
E sono stati tanti, lungo la passeggiata che poi i due vip si sono concessi a piazza di Spagna, a riconoscere la diva per poi chiederle il selfie e l'autografo di rito. E anche "l'accompagnatore" ha fatto la sua notevole figura.
Del resto Carlo Tessier è davvero un numero uno del mondo della bellezza visto che sono oramai anni che cura le acconciature non solo di star italiane del calibro di Raoul Bova, Rocio Munoz Morales e tanti altri, ma anche delle stelle di Hollywood.
E proprio in occasione della consegna dei Premi Oscar, Tessier è ogni anno attesissimo a Los Angeles per donare alle tante candidate in lizza il tocco magico dell'artista.
E che si tratti di un grande talento se ne sono accorti anche agli Internazionali di tennis, che anche quest'anno, dal 7 maggio, avranno l'onore di ospitare un suo angolo beauty per mettere a posto le teste dei tanti campioni in cartellone.  

Lucilla Quaglia





 
L'autoritratto "Le Marin" del 1943 verrà messo in vendita il 15 maggio a New York, a partire da una stima primato: potrebbe diventare il quadro del genio andaluso più costoso di sempre. Da Sohteby, il giorno prima, "Le Repos" parirà da 25-35 milioni Stampa E-mail
Domenica 08 Aprile 2018 11:51

Picasso, asta record da Christie's: si parte da 70 milioni di dollari

 Un capolavoro di Pablo Picasso (1881-1973), considerato un raro autoritratto del pittore spagnolo eseguito in un periodo in cui temeva di essere deportato dai nazisti, sarà messo all'asta a New York da Christie's il prossimo 15 maggio. La tela ad olio "Le Marin" (Il marinaio), datata 28 ottobre 1943, sarà offerta con la più alta stima di sempre, ovvero 70 milioni di dollari (circa 57 milioni di euro odierni). E potrebbe battere ogni record per un'opera di Picasso.

"Le Marin" è apparsa l'ultima volta nel 1997 durante l'asta della leggendaria collezione di Victor e Sally Ganz. Ventuno anni dopo l'autoritratto, che mostra un  uomo con uno sguardo triste che indossa una camicia a righe seduto su una sedia, potrebbe raggiungere un prezzo di vendita storico. Attualmente è "Les Femmes d'Alger (Version 'O')" il quadro più caro di Picasso, aggiudicato per 179,4 milioni di dollari da Christiès a New York nel maggio 2015.

 

 Le Repos (1932)

 Il quadro è esposto in questi giorni a Hong Kong, in modo da poter essere ammirato dai collezionisti asiatici, che attualmente sono tra i maggiori acquirenti dei capolavori dell'arte moderna; poi sarà in mostra a Londra e infine a New York, dove sarà messo all'asta.

"Le Marin", sarà in un certo qual modo la replica di Christie's a Sotheby's, che il giorno prima, il 14 maggio, sempre a New York, proporrà un altro importante dipinto di Picasso, "Le Repos" (1932).Il dipinto rit rae la musa d'oro di Picasso, una sognante Marie-Thérèse Walter: sarà offerto, tuttavia, con una stima di 25/35 milioni dollari, circa la metà di quella indicata per l'opera creata undici anni dopo dal genio di Malaga.Toccante ed intima raffigurazione della musa di Picasso, l'opera "Le Repos" fu realizzata all'apice della sua produzione artistica e presenta al meglio il forte desiderio di rottura con il passato. La qualità pittorica e i colori brillanti si presentano in assoluto contrasto con gli ultimi ritratti della prima moglie, Olga Khokhlova, precedenti a questo periodo di massima creatività di Picasso.

 

Fonte  repubblica.it

 
Sabato 7 Aprile 2018, ore 18:00, Complesso Monumentale di S. Francesco di Eboli Lectio Magistralis di Vito Pompeo Pindozzi. Stampa E-mail
Mercoledì 04 Aprile 2018 18:40

Comunicazione in Sanità: Lectio Magistralis di Vito Pompeo Pindozzi

Il tema dell’incontro, organizzato dall’Associazione Onlus “Comitato 1 hospice per Eboli e amici dell’ospedale Maria SS Addolorata di Eboli” è: “Aspetti e problemi della Comunicazione in Sanità”; e ne parlerà il Giornalista e Medico H.C. Vito Pompeo Pindozzi.

 

 Sabato 7 Aprile 2018, alle ore 18:00, presso il Complesso Monumentale di S. Francesco nel cuore del Centro Storico di Eboli, si terrà una Lectio Magistralis del Dottor Vito Pompeo Pindozzi.

Il tema dell’incontro, organizzato dall’Associazione Onlus “Comitato 1 hospice per Eboli e amici dell’ospedale Maria SS Addolorata di Eboli” è “Aspetti e problemi della Comunicazione in Sanità” e ne parlerà Vito Pompeo Pindozzi, Giornalista, già Direttore di RadioRAI 1 e di recente Dottore in Medicina, Laurea honoris causa insignita dall’Università di Bari.

La Lezione Magistrale del Giornalista e Dottore, membro dell’IFI, International Federation Jurnalist Vito Pompeo Pindozzi, sarà introdotto dal Giornalista e Direttore del quotidiano “La Città” Antonio Manzo, mentre porteranno i saluti: il Dott. Armando De Martino, presidente della Onlus Comitato 1 hospice per Eboli….; il Dott. Massimo Cariello Sindaco della Città di Eboli.

 
'Apolide', l'installazione della migrazione globale sommerge piazza Grande. Quando l'arte contemporanea smuove le acque agitate da una problematica reale ed emergono colori divertenti Stampa E-mail
Martedì 03 Aprile 2018 10:56

Migliaia di salvagente invadono Locarno

 

La migrazione globale espressa dal punto di vista dell'arte. 6.500 salvagente di plastica di ogni forma e colore coprono 3.500 metri quadri della piazza Grande di Locarno, in Svizzera. L'installazione si chiama 'Apolide', imponente opera dell'artista ticinese Oppy De Bernardo (nato a Locarno nel 1970) realizzata con il patrocinio della città svizzera, la collaborazione di più di 120 persone e l'ausilio di 18 Km di corde. 'Apolide' sarà visibile fino al 15 aprile...............
 
 fonte Mariaceleste de Martino rainewes.it
 
Leggere rende felici Stampa E-mail
Mercoledì 14 Marzo 2018 17:56

Distributore automatico di storie, quando la lettura diventa il migliore dei passatempo

 In Francia la casa editrice Short Édition ha avuto la brillante idea di istallare dentro stazioni e aeroporti delle colonnine, simili a quelle che alla posta servono per distribuire i numeri, da dove escono racconti o poesie. In questo modo i viaggiatori, invece che giocare con lo smartphone, si dedicano ad un’attività troppo spesso bistrattata

 Siete in attesa di un treno di o un di un Aereo e non sapete come occupare il tempo? Da un paio d’anni, in Francia, all’interno di stazioni e aeroporti hanno istallato un passatempo “culturale”. Qua e là infatti sono spuntate delle colonnine, simili a quelle che alla posta servono per distribuire i numeri, dalle quali però escono racconti brevi o poesie. L’idea è venuta casa editrice online francese Short Édition e pian piano ha preso piede in tutto il Paese.

 A disposizione di tutti e gratuiti, questi distributori automatici di storie e poesie nascono con l’intento di ingannare l’attesa in maniera più utili e produttiva di quella che potrebbe rappresentare un gioco sullo smartphone. Per venire incontro alle esigenze di tutti, gli sviluppatori di queste colonnine hanno pensato a tre diversi formati: 1, 3 o 5 minuti di lettura, a seconda del tempo che il viaggiatore vuole ingannare. Gli autori di questi brevi testi spaziano dai più classici come Shakespeare, Virginia Woolf o Dumas, fino a scrittori contemporanei e un po’ meno famosi.

IMPORTANZA DELLA LETTURA

L’idea, hanno spiegato gli sviluppatori in un’intervista datata ormai 2016, “ci è venuta davanti a un distributore automatico pieno di barrette di cioccolato e bevande. Ci siamo detti che avremmo potuto fare la stessa cosa con la letteratura popolare di qualità che avrebbe aiutato a riempire i piccoli istanti non produttivi”. Con questo nobile intento sono sorte colonnine in oltre 150 località, e non solo in stazioni ed aeroporti ma anche all’interno di ospedali e ristoranti. Un’iniziativa utile contro la moria di lettori che sta colpendo molti Paesi, tra cui il nostro dove sono sempre meno coloro che si appassionano ai libri.

 

Fonte nonsprecare.it

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 165

Notizie Flash


Leggi tutto...

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information