Ulti Clocks content
Eventi e Cultura
DONLOTTI IN PASSERELLA Stampa E-mail
Venerdì 26 Gennaio 2018 09:28

Lo stilista napoletano Domenico Lotti torna ad Altaroma per stupire con le sue creazioni ispirate ai fasti di Portofino e alla tradizione del made in Italy

 La moda come un sogno d’altri tempi. Lo stilista Domenico Lotti, in arte Donlotti, torna sulle passerelle di AltaRoma dopo aver sfilato per ben due volte per la massima manifestazione romana del fashion ed essere stato scelto, lo scorso ottobre, dalla manifestazione “The Look of the year”, ad Ischia Fashion. Del resto lo stilista è già stato molto apprezzato da tutta la stampa italiana e internazionale come la Orbit Television Arabic Gulf e “Chou El Mouda programm (televisione libanese), con cui ha rilasciato numerose interviste. Domenica 28 gennaio, a via Guido Reni, il mago della moda, quel Donlotti che abbiamo apprezzato nella nuova campagna che lo ritrae con una divertente tuba, proporrà, nell’ambito di “The look of the year”, la sua magica linea di preziosi sandali in perfetto stile caprese. Creazioni già apprezzate e scelte ad Ischia Fashion, impreziosite da pietre naturali e cristalli su sgargianti colori oro, bronzo e argento, totalmente made in Italy. In passerella lo stilista proporrà anche la linea di abiti all’insegna dei pizzi e delle ampie gonne strette in vita da preziose cinte lavorate, dai toni floreali e dai colori pastello, all’insegna di quei ruggenti anni Sessanta vissuti nell’esclusiva Portofino. In passerella Donlotti farà sfilare anche gioielli ispirati alla stessa filosofia dei suoi sandali.

 
IN TERRITORIO RUSSO AI CONFINI CON LA MONGOLIA Stampa E-mail
Sabato 20 Gennaio 2018 17:47

Ritrovata la tomba di un principe siberiano rimasta intatta sotto i ghiacci per tremila anni

 

La tomba di un principe siberiano. È questa l’incredibile scoperta fatta in Siberia da Gino Caspari, archeologo dell’Università di Berna, sotto un’area di terra perfettamente rotonda della Uyuk Valley.  

Il ricercatore stava analizzando delle immagini ad alta definizione della zona. E quel confine così perfetto nella terra ghiacciata lo ha colpito così tanto da avergli fatto organizzare la scorsa estate una missione in terra russa, quasi al confine con la Mongolia, in collaborazione con l’Accademia Russa delle Scienze e l’Hermitage.

Aveva subito intuito che potesse trattarsi di una tombe reale appartenente agli Sciti, un antico gruppo di nomadi eurasiatici. Ma mai avrebbe pensato di ritrovare un sito archeologico completamente intatto e perfetto sotto ogni punto di vista. 

Caspari ha dichiarato che si tratta del sito più grande e più antico del suo genere, mai scoperto sinora, il che ha fatto conquistare ad Uyuk Valley il titolo di Valle dei Re siberiana. 

Merito della posizione, ma soprattutto della neve e del ghiaccio che per lunghi periodi hanno ricoperto il sito archeologico: uno spesso strato di permafrost, infatti, ha preservato sino ad oggi importanti reperti di oltre tremila anni fa.

Il «tappo» della tomba misura 150 metri di diametro e ogni scoperta al suo interno risalirebbe ad un periodo compreso fra l’età del ferro e del bronzo. Il permafrost ha letteralmente congelato il tempo.  

«Il ghiaccio impedisce il decadimento della materia organica e conserva bene anche materiale molto delicato», sostiene Caspari, che non vede l’ora di poter entrare nella tomba: «Se saremo fortunati, potremmo anche trovare alcune sculture di legno ben conservati oltre che una mummia di ghiaccio».

 

Fonte noemi penna lastampa.it

 
IMPORTANTE RICONOSCIMENTO CONFERITO AL PROFESSOR DOTTOR VITO POMEO PINDOZZI DAI SUOI CONCITTADINI DI EBOLI Stampa E-mail
Giovedì 28 Dicembre 2017 22:42

Il convegno su Gherardo Degli Angeli chiude la rassegna Ebolitani Illustri

 

IL PROFESSOR DOTTOR VITO POMPEO PINDOZZI IN UNA IMMAGINE DI REPERTORIO CON L'OTTIMO AMICO PROFESSSOR UMBERTO VERONESI

 IMPORTANTE RICONOSCIMENTO CONFERITO AL PROFESSOR DOTTOR VITO POMEO PINDOZZI DAI SUOI CONCITTADINI DI EBOLI

 La giornata di studio dedicata a Gherardo Degli Angioli, programmata per giovedì 28 dicembre, alle ore 18.00, nella sala concerti San Lorenzo, chiude la seconda edizione della rassegna storico-culturale “Ebolitani Illustri”, ideata da Weboli ed organizzata dal Comune di Eboli, con l’alto patrocinio di merito del MiBACT - Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Il quarto ed ultimo appuntamento è dedicato a Gherardo Degli Angioli, poeta italiano e religioso dell’Ordine dei Minimi, appartenente ad una nobile famiglia di Eboli, dove nacque il 16 dicembre 1705. Studiò presso i Gesuiti a Napoli ed a vent’anni pubblicò i suoi versetti giovanili in un volume dal titolo “Rime” (1725), che fu elogiato da Giambattista Vico in una celebre lettera indirizzatagli. All’appuntamento di giovedì 28 dicembre, in un convegno moderato da Silvana Scocozza, parteciperanno il sindaco di Eboli, Massimo Cariello; Alberto Granese, docente di Didattica della Letteratura Italiana all’Università degli Studi di Salerno; Antonio Manzo, giornalista.

A fine convegno, alle ore 19.00, cerimonia di premiazione "Ebolitano Illustre 2017", onorificenza assegnata a Vito Pompeo Pindozzi, che succede a Gabriele Del Mese.

La rassegna è costituita da un calendario annuale, con giornate di studio dedicate a personalità di Eboli, note universalmente per la propria opera e che hanno dato lustro alla città a livello internazionale, e vede il coinvolgimento attivo di tutti Istituti Scolastici Comprensivi e Superiori della città, di ogni ordine e grado.

Il programma di quest’anno ha avuto inizio con la prima giornata di studio dedicata a Umberto Nobile il 21 gennaio, giorno della sua nascita avvenuta a Lauro nel 1885 da genitori ebolitani.

Nobile è stato ingegnere ed esploratore italiano, docente di Costruzioni Aeronautiche dell'Università di Napoli per oltre un trentennio e direttore dello Stabilimento militare di Costruzioni Aeronautiche a Roma dal 1919 al 1928.

Il secondo appuntamento, dedicato a Matteo Ripa, si è svolto il 29 marzo, giorno della nascita, avvenuta a Eboli nel 1682, e della morte: formò il primo nucleo del Collegio di Propaganda Fide, voluto da Clemente XI, per la formazione dei missionari; durante una missione in Cina (1708-23), per proteggere i suoi confratelli, si adattò a svolgere attività di pittore e incisore alla corte dell‘Imperatore Kangxi. Al ritorno in Italia condusse con sé un gruppo di giovani cinesi e fondò per essi a Napoli il Collegio dei Cinesi (1732), oggi Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”.

Terza giornata di studio dedicata a Roberto Novella, della nobile famiglia ebolitana dei Novella, frate francescano vissuto nel Cinquecento, ricordato per la sua importante opera di evangelizzazione, che lo portò a vivere innumerevoli pericoli e peripezie.

La figura di Novella ha gettato un ponte culturale tra Eboli e La Valletta, capitale maltese, che nel 2018 sarà Capitale Europea della Cultura.

 
La gara più affascinante del mondo, la Dakar Rally, ed altri rally internazionali, descritti e vissuti in prima persona dall'autrice nei suoi 27 anni di professione giornalistica al seguito dei rally raid... Stampa E-mail
Giovedì 28 Dicembre 2017 20:20

 TASCHE PIENE DI SABBIA 

               

Una vita come inviata al seguito dei rally raid più belli della storia e del mondo. 27 edizioni della Dakar, dal 1991 al 2017. Con i personaggi che hanno reso leggendario questo mondo facendo sognare tutti gli appassionati attraverso i deserti dell'Africa, anche della Russia, della Cina, del Sud America. Piloti e meccanici, team manager e squadre, fra aneddoti ed avventure di vita vissuta in prima persona durante i rally o le ricognizioni. 

Un dietro le quinte divertente, con tante avventure vissute dall'interno, viaggiando in auto, in camion e addirittura in scooter, sulle piste del Marocco con l'Atlas Rally. 

L'amicizia con Clay Regazzoni, Renè Metge, Stephane Peterhansel, Fabrizio Meoni, Jutta Kleinschmidt, Heinz Kinigadner, Giacomo Vismara, Ciro De Petri: i loro racconti e ritagli di gare passate fra road book, partenze all'alba, tortellini e nottate in cucina aspettando il camion balai. 

Un racconto scandito dalle lettere dell'alfabeto per permettere al lettore di trovare e dare un filo conduttore a tutte le storie che attraversano, come una nave in un mare di sabbia, gli anni, le diverse competizioni, le tracce lasciate dai piloti, e non solo da loro. 

Una storia che inizia dalla macchina da scrivere quando i computer e internet ancora non esistevano e gli articoli si dettavano al telefono, mentre i rullini attraversavano il mondo nello zainetto di qualcuno per arrivare, forse, sui tavoli delle redazioni. 

Storie straordinarie, divertenti, tristi, ingiuste, adrenaliniche, viste attraverso gli occhi della giornalista che non ha mai considerato questo un lavoro, bensì una passione. Coltivata fin da piccola e vissuta poi nella sua cruda realtà, fatta di dolore, di sofferenza ma anche di amicizia e solidarietà fra tende e sacchi a pelo, tempeste di sabbia e tappeti su cui mangiare e dormire, con bivacchi che volano via o che bruciano o, ancora, che cedono sotto il peso della pioggia. Continue partenze, controlli orari, aeroporti. Piloti famosi e meno, signori del volante e gentlemen al bivacco, personaggi, amici e compagni di avventura. 

BIOGRAFIA AUTORE 

Elisabetta Caracciolo ha iniziato a muovere i suoi primi passi nel mondo del giornalismo nel 1984, nelle radio private poi nelle televisioni ed infine entrando nei quotidiani, al Gazzettino, redazione di Treviso. Da lì si è specializzata nello sport motoristico passando al Corriere Motori e La Gazzetta dello Sport concentrandosi nello stesso tempo sulle principali riviste come Autosprint, Motosprint, TuttoMoto, Auto Fuoristrada. Nel 1989 seguiva già il fuoristrada, praticandolo con la Federazione Italiana Fuoristrada, seguendo le selezioni del Camel Trophy ed altre gare italiane. Nel 1991 il grande salto e la prima Dakar, in Africa, proprio mentre comincia la sua carriera come speaker ufficiale di eventi legati al mondo del fuoristrada (rally raid, baja, gare di enduro e di cross). Navigatrice per passione, viene risucchiata dal mondo delle competizioni ma deve scegliere se correre o scrivere ed opta per la seconda. Per oltre 20 anni alla Dakar per Gazzetta e Autosprint, da 4 per Motorsport.com ha la fortuna di lavorare in un ambiente che la appassiona e al quale ha dedicato tutta la sua vita. Ha già scritto ‘Dakar Borderline’, pubblicato nel 2002, raccontando la storia del pilota ‘Ciro’ De Petri. Nel 2012 ha aperto un suo blog dedicato alla specialità sportiva: www.worldrallyraid.com

 
UN ULTERIORE MERITATO RICONOSCIMENTO DELLE DOTI UMANISTICHE E PROFESSIONALI DEL DOTT. PROF. VITO POMPEO PINDOZZI Stampa E-mail
Venerdì 22 Dicembre 2017 12:17

 EBOLITANI ILLUSTRI: VITO POMEO PINDOZZI

DOTTOR PROFESSOR VITO POMPEO PINDOZZI

Giovedì 28 dicembre 2017, alle ore 18.00, nella Sala Concerti di San Lorenzo, Eboli, nel pieno Centro Storico di Eboli, si terrà, nell’ambito della seconda edizione della Rassegna culturale Ebolitani illustri 2017, il Convegno: “Gherardo Degli Angeli: l’uomo, il Poeta, l’ispiratore“. Continuano le giornate di studio su personalità illustri di Eboli, Città d’Arte, storia e cultura.

                                      

Il Programma di giovedì 28 dicembre 2017, Sala Concerto San Lorenzo “Ebolitani Illustri 2017“:

Ore 18.00 – Convegno: “Gherardo Degli Angeli: l’uomo, il Poeta, l’ispiratore”;
Ore 19.00 – Cerimonia di premiazione “Ebolitano illustre 2017“, Conferimento della onorificenza al Prof. Vito Pompeo Pindozzi da parte del Sindaco di Eboli Massimo Cariello.

Alla cerimonia di premiazione saranno presenti autorità civili e religiose è invitata l’intera cittadinanza.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 167

Notizie Flash

 

Cipro, arrestate 42 'nonne' per gioco d'azzardo: la più anziana ha 95 anni

Leggi tutto...

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information