Ulti Clocks content
Eventi e Cultura
MARIA CARLA RENZI Stampa E-mail
Mercoledì 21 Dicembre 2016 23:43
Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE

Foglie

 

Tu corri ragazzo,

ricordi?

L'elastico sui libri,

le gambe nude e le scarpe di cuoio.

Corri nelle pozzanghere sotto scuola

e scalci qua e là i mucchi di foglie

attento attento a non scivolare.

Piange novembre sul lungofiume

dai platani cade il ruggine d'autunno.

Ora il vento porta un raggio di sole,

dòra la coltre giallastra

e la muove tra le sedie di un bar.

Seduto tu guardi la luce brillante

che asciuga le foglie

le rende vivaci,

quasi ti sembrano vive.

 

m.carla renzi

2013

/* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:none; mso-hyphenate:none; text-autospace:ideograph-other; font-size:12.0pt; font-family:"Times New Roman","serif"; mso-bidi-font-family:Tahoma; mso-font-kerning:1.5pt; mso-ansi-language:DE; mso-fareast-language:JA; mso-bidi-language:FA;}
 
Dal 19/12/2016 ore 08.30 al 21/12/2016 ore 13.30 Cnr, Aula Marconi, Piazzale Aldo Moro, 7 - 00185 Roma Stampa E-mail
Venerdì 16 Dicembre 2016 13:01

Premio Ugo Fano 2016

Il 19 dicembre, presso l’Aula Marconi del Cnr, si apre il premio Ugo Fano 2016 per le scienze dei materiali, per la fotonica e per le scienze della vita, organizzato da Ricmass - Rome international center for materials science, superstripes, in collaborazione con l'Istituto di cristallografia del Consiglio nazionale delle ricerche e altri centri di ricerca nazionali e internazionali.

Medaglia d’oro Ugo Fano - La medaglia d’oro Ugo Fano 2016 sarà consegnata dal presidente del Cnr Massimo Inguscio, da Antonio Bianconi, direttore del Ricmass,  e da Giorgio Benedek, docente di fisica presso l'Università degli studi di Milano Bicocca,  al fisico inglese John Pendry per la sua teoria dei metamateriali con costante dielettrica negativa e per aver posto, sviluppando le idee della relatività generale di Einstein, le basi della  “transformation optics”.

Simposio Ugo Fano 2016 - Dopo la consegna della medaglia d'oro Jon Pendry terrà una relazione scientifica sui metamateriali, dal titolo: ‘Transformation optics, surface plasmons, and metasurfaces’. Inoltre nei giorni 19 e 21 dicembre, interverranno sull’argomento studiosi di chiara fama, che faranno il punto sullo stato dell’arte nel campo della scienza dei materiali complessi e biologici con relazioni scientifiche rivolte a un ampio auditorio. 

Premio Ugo Fano Giovani - Il 19 dicembre si terrà la consegna del Premio Ugo Fano Giovani a studenti dei licei e istituti della regione Lazio, sul tema della passione e dell’ etica nella ricerca scientifica, argomento ispirato dal libro: "Pierre Curie Mio Marito" di Marie Curie (Gattomerlino Edizioni). Per partecipare occorre accreditarsi inviando una mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Il premio Ugo Fano intende onorare il ricordo uno dei 'ragazzi' di Via Panisperna. Ugo Fano laureatosi  in matematica con Enrico Persico a Torino nel 1934, lavora a Roma nel gruppo di Enrico Fermi e Edoardo Amaldi tra il 1934 e il 1936. Dopo aver ascoltato una conferenza di Pasqual Jordan, promotore della “quantum biology”, si trasferisce in Germania per interessarsi dell’effetto delle radiazioni nei sistemi viventi. Lavora nel gruppo di Lipsia di Werner Heisenberg nel 1936-1937, interagisce con N. W. Timoféeff-Ressovsky, K. G. Zimmer, Salvador Luria e Max Delbrück.

Fano torna a Roma nel 1937-1938, e nel 1939 si trasferisce per alcuni mesi  a Parigi per lavorare nel gruppo di Joliot-Curie; successivamente emigra negli USA a seguito delle leggi razziali. Qui dopo aver partecipato al simposio estivo di Ann Arbor, 20 -30 luglio 1939, decide di non lavorare per il progetto Manhattan e orienta decisamente le sue ricerca in biofisica, in particolare sugli effetti delle radiazioni sui sistemi biologici “radiological physics”, “radiation biology”, nella fisica quantistica e nella spettroscopia atomica e molecolare. Dal 1959, come teorico del National Bureau of Standards, è promotore e pioniere della spettroscopia X con radiazione di sincrotrone. Dal 1966 è  titolare della cattedra di fisica teorica dell'Università di Chicago. I suoi risultati scientifici restano di grande attualità nella letteratura scientifica del XXI secolo, facendo di lui oggi uno tra i più citati tra gli allievi di Enrico Fermi.

 
Prodotti artigianali nei grandi store, estetica, la città si reinventa ancora Stampa E-mail
Giovedì 01 Dicembre 2016 14:43

Vita slow, design naturale, creatività local, 6 motivi per cui Tokyo lifestyle è di nuovo trend

 

  Tokyo è in pieno fermento e ritorna ad essere la metropoli più cool del momento. Da sempre in moto perpetuo, aumentano i quartieri di tendenza che richiamano turisti da tutto il mondo, nascono nuove abitudini cittadine di stampo più occidentale ma perfettamente fuse con i riti fra i più antichi e tradizionali tipici del Giappone, patria della vita slow, dell’amore per la natura e di un senso dell’estetica fra i più raffinati e imitati al mondo.
La città reinventa un nuovo stile di vita ‘alla giapponese’, sentenziano gli esperti delle riviste Monocle, Forbes e I Heart.
Colgono i nuovi cambiamenti anche gli analisti della società francese di studi sociali e di trend mondiali Nelly Rodi, con sede a Tokyo da 30 anni. Gli studiosi identificano ora 6 nuove attitudini degli ‘edokiani’ (così si chiamano gli abitanti della metropoli), da tenere d’occhio per essere cool.

1. Vita slow:
In risposta alle crisi che si sono succedute negli ultimi decenni in Giappone, a Tokyo si moltiplicano i luoghi in cui regna la calma e le occasioni alternative alla frenetica vita urbana. In modo casuale e sorprendete, molti angoli della città si trasformano in terrazze verde per passeggiare, spazi totalmente assenti fino ad un paio di mesi fa oltre alla presenza di camioncini e baracchini dello street-food locale, come il chiosco vegano Cori o il caffè di Commune 246.

2. Ad est si guarda ad ovest:
Mentre le capitali occidentali guardano alla città del Sol Levante, i nuovi quartieri più cool di Tokyo si ispirano ad ovest. Dopo la rinascita di Daikanyama e Nakameguro, è il turno ora di Shimokitazawa, roccaforte degli hippie di Tokio e quartiere più modaiolo e bohémien della città, e di Kichijoji, dove ogni settimana spuntano nuovi caffè e concept store. Qui si respira un’aria creativa e autentica in una atmosfera rilassante, in pieno stile giapponese.

3. Savoir-faire giapponese in vendita nei grandi magazzini
Nei grandi magazzini della città compaiono sempre più marche nazionali di prodotti artigianali fatti con la cura estrema tipicamente giapponese. Le creazioni locali si aprono così al mondo. E’ il caso del vasellame proveniente da Arita, cittadella della porcellana fra le più raffinate, o del grande magazzino Isetan, nel quartiere di Shinjuku, che espone una selezione esclusiva di prodotti di designer giapponesi. Oppure il gigantesco magazzino Beams, nel cuore di Shinjuku, che ora dedica ben 6 piani al ‘made in Japan’ contemporaneo.

4. Biancheria grezza, che si sente con le mani. Si torna alle origini
Fanno leva sul bisogno di rassicurazione e di voglia di vita slow i tessuti in cotone o di lino grezzi e stropicciati, perfino ruvidi al tatto, in massimo 3 colori (bianco, beige e marrone), venduti in store dal minimalismo sfrenato. “Lo spirito naturale e puro passa attraverso trame di lini e cotoni non raffinati che sorprendono al tatto, venduti ad esempio da Cosmic Wonder, nel quartiere di Minato-ku, raffinato store dall’aria così minimalista da sembrare una galleria d’arte, o nei più noti punti vendita di Comme des Garçon.

5. Natura intricata e selvaggia, al posto del minimalismo zen
La natura selvaggia del Giappone entra nei locali di tendenza. Contrapposti al minimalismo citato prima, gli analisti Nelly Rodi registrano una neo-tendenza: spazi commerciali arredati con legni e tronchi di molti tipi, vegetazione fitta e intricata di radici. Lontano dal bianco incontaminato e dai luoghi lattescenti ed eterei si contrappongono nuovi store che profumano di legno e terra, ricchi di ‘cose’, come i negozi CPCM (Crafts and Permaculture Country Mall) e Tsutaya Electric, sulle rive del fiume Tama.

6. Manga, tattoo da motociclisti e erotismo mistico e dark
In parallelo si assiste al ritorno dell’estetica giapponese tipica della cultura pop dei manga degli anni ‘80 e ’90, oppure ispirata all’universo dei tatuaggi dei motociclisti. Da notare anche il ritorno al centro della scena delle immagini mistico-erotiche dell’epoca Edo, riprese dall’artista dark Toshio Saeki.

 

FONTE agnese ferrara ansa.it

 
I° Concorso per Giovani Pianisti "Armando Renzi" Stampa E-mail
Mercoledì 23 Novembre 2016 10:34

La Sig.ra M. Carla Renzi in collaborazione con l'APT di Trevignano Romano

INDICE IL

  Concorso per Giovani Pianisti "Armando Renzi"

….................

                                                                            

L'idea del concorso pianistico nasce per volere della Sig.ra M. Carla Renzi, figlia di Armando Renzi (Roma 1915 – 1985): compositore, pianista, direttore d'orchestra,  Accademico di Santa Cecilia, Maestro presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra, Direttore della Venerabile Cappella Giulia in Vaticano; allievo di grandi maestri del Novecento musicale italiano, come Pizzetti, Casella, Molinari, Bonucci, Germani...

La Sig.ra Renzi mette a disposizione tre premi in denaro per l'ammontare di 2.000 Euro con l'intento di incentivare i giovani nei quali si ravvisi talento e attitudine allo studio e ai fini di promuovere e diffondere la Musica Classica.

                                                               

REGOLAMENTO

 

A)  Il Concorso è riservato agli alunni delle Scuole Secondarie di Primo grado a Indirizzo Musicale e agli iscritti, per la stessa fascia d'età, nelle scuole Private di Musica del territorio dell'Alto Lazio (compreso tra Roma Nord, Viterbo, Civitavecchia, Rieti).

 

B)    Il Concorso si svolgerà nei giorni 26-27-28 maggio 2017 presso l'Auditorium della Banca BCC di Trevignano Romano. Le prove saranno pubbliche.

 

Il concorso si articola in 3 prove

Prova eliminatoria:  Pezzo obbligatorio del M° A. Renzi (*) e un brano a libera scelta   (durata max 7 minuti)

Prova semi-finale:  Studio di media difficoltà e un  brano a libera scelta (durata max 7 minuti)

Prova finale: Programma a libera scelta.

 

* Il brano del M° A. Renzi verrà inviato agli iscritti tramita Email entro il 31 gen 2017

 

C) I concorrenti dovranno presentarsi presso la sala del concorso il giorno giovedì 25-mag-2017 dalle h. 15.00 alle h. 18.00 per le procedure di registrazione dei dati personali,  per provare il pianoforte e rilasciare la liberatoria firmata da un genitore.  

D)  Non sono ammessi brani in forma facilitata.

E)  L’esecuzione a memoria non è obbligatoria.

F)  I concorrenti consegneranno alla Giuria le fotocopie dei brani da eseguire al momento della prova. Non sono ammesse copie manoscritte.

G)  I concorrenti dovranno essere presenti almeno un'ora prima dall’inizio di ogni prova per l’appello.

H)  L'ordine di esibizione dei concorrenti sarà stabilito tramite sorteggio che avverrà il primo giorno dell'inizio del concorso.

I)   La Giuria sarà composta da un Presidente e quattro giurati, Concertisti e  Docenti di Conservatorio.

L)  I membri della Giuria non possono presentare allievi con cui abbiano avuto un rapporto didattico negli ultimi due anni.

M) La votazione sarà espressa in centesimi. Il giudizio della Commissione è inappellabile.

N)  La premiazione si svolgerà domenica 28-mag-2017  h. 17.00, in occasione del Concerto di chiusura tenuto dai dieci finalisti del concorso.

O)  La mancata partecipazione al Concerto comporterà l’annullamento del Premio.

P)   La Commissione, a suo insindacabile giudizio, sceglierà i brani da eseguire tra quelli presentati.

 

 

MODALITA' DI PARTECIPAZIONE

 

Q) Le domande di iscrizione corredate da:

• copia di un documento di riconoscimento del concorrente

• ricevuta di versamento della quota di iscrizione

• programma musicale che si intende eseguire

devono essere sottoscritte da un genitore o dalla persona che ne esercita la potestà e inviate entro sabato 6 Maggio 2017 a:

I° Concorso Giovani Pianisti "Armando Renzi" c/o APT Trevignano, via Ungheria 13, 00069 Trevignano Romano

Oppure online:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Per gli alunni della Scuola Secondaria di Primo grado la domanda di partecipazione dovrà comprendere anche i seguenti documenti:

• certificazione della scuola di appartenenza con indicati i nomi dei partecipanti e relative date di nascita

 

La quota d'iscrizione  di € 70  deve essere effettuata tramite versamento sul c/c Bancario della BCC Formello e Trevignano

IBAN:  IT62K0881239470000000061094

 

PREMI

 

R)   Saranno riconosciuti tre Premi in denaro per un totale di € 2.000.00

Al Primo classificato con punteggio da 95/100 a 100/100:

Premio per un ammontare di  € 1.000,00 e Diploma di Merito

 di cui € 400 in contanti e un Bonus di € 600,00

Al Secondo classificato con punteggio da 90/100 a 94/100:

Premio per un ammontare di    600,00 e Diploma di Merito

 di cui € 200,00 in contanti e un Bonus di € 400,00

Al Terzo classificato con punteggio da 85/100 a 89/100:

Premio per un ammontare di  € 400,00 Diploma di Merito

 di cui € 100,00 in contanti e un Bonus di € 300,00

Tale Bonus verrà corrisposto per :

Iscrizione e mensilità di studio per l'anno seguente, presso una Scuola di propria scelta e, in alternativa, per affitto o acquisto parziale di un pianoforte a propria scelta, o ancora, per acquisto di testi musicali, metronomo, sgabello, accordatura... in corrispondenza di relative ricevute fiscali, fino ad esaurimento dell'entità del Premio ricevuto, nello stesso anno solare. IVA compresa.

 

I Primi tre premiati, avranno l'opportunità di esibirsi con il loro programma di Concorso, in due manifestazioni musicali durante l'anno seguente, stabilite dall'Organizzazione del Concorso stesso e di cui sarà data informazione alla Premiazione.

 

• I primi tre avranno oltre al Bonus un Diploma  di Merito e una Targa. 

 I seguenti sette riceveranno un Diploma di Partecipazione e una Targa.

A tutti i concorrenti non premiati sarà rilasciato un Attestato di Partecipazione.

• La premiazione sarà effettuata alla presenza del Sindaco,  della Sig.ra M.Carla Renzi e del Presidente dell' APT.

 

…...............................................................

 

Email di riferimento del Concorso:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. telefono: 3341670495 - 3349844375

 

Organizzazione: M.Carla Renzi;  Angela Pardo e APT Trevignano (RM).

Segretario: Salvino Pari

Addetto Stampa e rapporti con gli Sponsors : Rossella Maracchioni; APT Trevignano (RM).

….................................................

 

N.B.    Sito WEB:     www.armandorenzi.com

 

 

 

 

 

 

 
MARIA CARLA RENZI Stampa E-mail
Lunedì 21 Novembre 2016 09:37
Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE

Le nostre mani

 

Fammi una carezza come ieri

tenero amore

e dammi ancora un bacio

sotto la luna.

Anche se il sole è tramontato

e le ombre si confondono con la notte

ti farò una carezza,

la stessa dolce carezza di sempre

e ti darò un bacio

con lo stesso ardore di tutti gli altri baci.

 

Le nostre mani

hanno vibrato su di noi

mentre scorreva il tempo.

Le dita intrecciate

strette come caldi amanti

stillavano mute commozioni.

l tuo sfiorarmi

per me inconfondibile

è sempre stato mio.

La sola cosa mia sei stato tu.

 

Nel buio ti vedrò

dove saremo insieme

con le mie mani

percorrerò la tua pelle

ancora

ti sentirò godere di me,

con le tue mani

nel buio mi amerai

ancora

nel buio ti amerò.

 

/* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:none; mso-hyphenate:none; text-autospace:ideograph-other; font-size:12.0pt; font-family:"Times New Roman","serif"; mso-bidi-font-family:Tahoma; mso-font-kerning:1.5pt; mso-ansi-language:DE; mso-fareast-language:JA; mso-bidi-language:FA;}
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 167

Notizie Flash

Ci sono passioni che uniscono le donne a tutte le latitudini: di certo quella per le scarpe si può dire quasi universale. Questa volta è la Nuova Zelanda a far parlare di sé per un modello davvero esclusivo. Si tratta di un paio di decolleté ricoperte di diamanti bianchi per un valore di circa 500mila dollari.


 

A realizzarle è stata la designer Kathryn Wilson in collaborazione con Sarah Hutchings, designer per Orsini Gioielli. Per realizzare le scarpe è stato necessario un lavoro certosino: prima la scelta delle pietre, poi la loro composizione sulle scarpe. Per decorarle è stato necessario usare una pinzetta e una colla speciale: un lavoro di precisione per un paio di scarpe da sogno.

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information