Ulti Clocks content
Eventi e Cultura
Cerimonia il 4 giugno nella Sala Protomoteca del Campidoglio Stampa E-mail
Martedì 22 Maggio 2018 18:57

Premio Simpatia 2018 assegnato ad ambasciatore Usa Lewis Eisenberg

 E’ un filo rosso di storia e indipendenza quello che lega gli Stati Uniti all’Italia. Per rinnovare l’antica amicizia, in occasione della Liberazione della Città Eterna ad opera della compagine americana, avvenuta proprio nel corso di quel glorioso 4 giugno del 1944, la giuria della 48esima edizione del Premio Simpatia ha deciso di assegnare la prestigiosa rosa dello scultore Assen Peikov, simbolo del Premio, all’ambasciatore Usa in Italia Lewis Eisenberg. Ma il prossimo 4 giugno, alle 18, nella Sala della Protomoteca del Campidoglio, il particolare riconoscimento ha in serbo tante altre sorprese e omaggi.

Tra le caratteristiche del popolare Premio c’è il “Simpatico d’Italia” che quest’anno andrà al giovane Andrea Saccone, 19 anni, vincitore della trasmissione L’Eredità e guinness dei primati per 14 giorni di consecutiva presenza. Uno degli ultimi, inoltre, ad aver abbracciato Fabrizio Frizzi. Insomma un ottimo esempio dei tanti talenti del Belpaese che rappresentano il cardine, spesso dimenticato, del vivere quotidiano e che sono, come sempre, i protagonisti dell’originale kermesse.

Il Premio Simpatia, ideato dal celebre studioso della romanità Domenico Pertica, è diventato oramai uno dei simboli della Città Eterna e per questo definito “l’Oscar Capitolino”. Ricca e articolata la rosa dei premiati che affolleranno le diverse categorie selezionate da illustri e noti giurati come Renzo Arbore, Giorgio Assumma, Pippo Baudo, Verdiana Bixio, Athos De Luca, Christian De Sica, Marisela Federici, Renzo Gattegna, Carlo Gianni, Nicola Maccanico, Simona Marchini, Alessandro Nicosia, Bruno Piattelli, Gigi Proietti, Carlo Verdone.

L’evento, presentato da Paola Saluzzi e Pino Strabioli, premierà in primis le Forze dell’Ordine: l’Arma dei Carabinieri con Giuseppe Gambacurta, la Polizia di Stato con Maurizia Quattrone, la Sala Operativa del Comando dei Vigili del Fuoco di Roma e la Polizia Locale di Roma Capitale con Daniela Rossi e Fabrizio Franzone. Per letteratura e giornalismo il filosofo Umberto Galimberti, Franca Leosini, per le sue avvincenti interviste in “Storie maledette”, Carlo Marroni Sole 24 Ore e Stefania Pinna SKY TG24. Per medicina, ricerca e università il professor Franco Locatelli, del Bambino Gesù di Roma per l’innovativa terapia cellulare e genica, il professor Ezio Adriani, ortopedico, il sociologo Domenico De Masi. Per l’arte Dicò, l’artista pop romano, Francesca Fabbri Fellini, curatrice del patrimonio dello zio Federico, Alfonsina Russo, Direttore del parco archeologico del Colosseo e la storica dell’arte Maria Teresa Benedetti. Per la musica premiata la cantautrice Paola Turci. Per lo spettacolo, premi a Nicoletta Braschi, Michela Andreozzi, Lunetta Savino, Michele La Ginestra, Fabrizio Giannini. Per le storie, la chef stellata Cristina Bowerman, il giovane eroe Valerio Catoia. Per la solidarietà Don Pietro Sigurani, Rettore della Basilica di Sant’Eustachio, Sara Manfuso, presidente #IOCOSI’, Francesca Medolago, vice presidente Medicinema Italia Onlus e l’associazione Volontari del Capitano Ultimo. Per il management, Maurizio Sandri, Progetto Acea Scuola – acqua, ambiente ed energia. Per le tradizioni, premio a Franco Palermo, maestro panettiere e poeta urbano e a Nonna Nerina di Palombara Sabina che insegna l’antica arte della pasta.

La manifestazione, che sarà aperta dalla fanfara degli Sbandieratori del “Leone Rampante” di Cori, ha il patrocinio di Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale e del Consiglio Regionale.

Lucilla Quaglia, mobile 338.7679338
Ufficio Stampa Premio Simpatia 2018, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
Importante scoperta alla Biblioteca Nazionale di Napoli annunciata dal direttore Francesco Mercurio. Stampa E-mail
Domenica 20 Maggio 2018 16:56

Ritrovate a Ercolano le 'Historiae' di Seneca il Vecchio

 

 Lo studio del papiro il P. Herc. 1067, conservato nell’Officina dei Papiri Ercolanesi, ha permesso con certezza l’attribuzione dei frammenti analizzati alla 'Historiae ab initio bellorum civilium' di Lucio Anneo Seneca il Vecchio, conosciuto come 'il Retore' e padre del filosofo Seneca, opera di cui finora non esisteva alcuna notizia diretta di tradizione manoscritta. Valeria Piano, filologa e papirologa, ricercatrice dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, nell’ambito del progetto europeo 'Platinum', ha impiegato un anno di lavoro nella ricomposizione degli scampoli, tutti catalogati con lo stesso numero di inventario e dunque provenienti dallo stesso rotolo. Gli studi e le analisi eseguite su questi sedici pezzi, sul loro contenuto e sui calcoli cronologici, hanno condotto alla certa attribuzione all’autore di quest’opera di natura storico-politica, che interessa i primi decenni del principato di Augusto e Tiberio (27 a.C. - 37 d. C.). Grazie ai risultati conseguiti, il riconoscimento è stato accolto positivamente anche da altri studiosi e paleografi.

“Sono particolarmente lieta che questa scoperta di assoluto valore sia avvenuta alla Biblioteca nazionale di Napoli – afferma il direttore generale Biblioteche e istituti culturali del Mibact, Paola Passarelli - grazie al lungo ed appassionato lavoro di una ricercatrice dell'Università degli Studi di Napoli Federico II e nell’ambito di un rilevante progetto europeo. È un segnale positivo di come fare sistema possa portare a questi risultati ed uno stimolo incoraggiante a proseguire in questo senso”

“Il binomio tutela e ricerca – aggiunge il segretario generale del Mibact Carla di Francesco – porta oggi un risultato straordinario e restituisce al mondo un’opera della letteratura latina finora ritenuta perduta". Il P. Herc. 1067 è uno dei più noti papiri latini della collezione di Ercolano, conosciuto come 'Oratio in Senatu habita ante principem', e finora si riteneva conservasse un discorso di tenore politico composto da Lucio Manlio Torquato e pronunciato in Senato al cospetto dell’imperatore. L’attribuzione a Seneca il Vecchio, oltre a restituire parte di un’opera finora ritenuta persa, conferma quanto la Villa dei Pisoni con la sua biblioteca fosse un vitale centro di studi fino a poco prima dell’eruzione del Vesuvio. I papiri carbonizzati di Ercolano riservano così un’altra scoperta, mostrando come nella villa dei Pisoni vi fosse l’opera di uno dei grandi assenti della letteratura latina.

 

FONTE ADNKRONOS.COM

 
Domenica 20 maggio, ore 09.00, Piazza della Repubblica, Eboli 19^ edizione della Ciclopasseggiata “BIMBIMBICI” – Città di Eboli. Stampa E-mail
Sabato 19 Maggio 2018 18:59

19^ Ciclopasseggiata “BIMBIMBICI” Città di Eboli

 

EBOLI- Domenica 20 maggio, l’Associazione Cicloecologista “Eboli-Campagna“, con il patrocinio del Comune di Eboli, Battipaglia, Campagna e Serre, organizza la 19esima edizione della ciclopasseggiata BIMBIMBICI – Città di Eboli, del circuito nazionale FIAB. 

Dalle ore 8.00 sarà possibile registrarsi in Piazza della Repubblica e/o preventivamente contattando l’Associazione organizzatrice. Prima della partenza sarà suggellato il gemellaggio con la cicloturistica CICLOLONGA di Battipaglia. Partenza ore 9.00

Evento in collaborazione con l’Associazione “Comitato 1 hospice per Eboli e Amici dell’Ospedale SS. Addolorata” che, in qualità di partner, svolgerà una serie di iniziative per la promozione della prevenzione di alcune patologie: saranno messi a disposizione tre camper della salute con la possibilità di effettuare, gratuitamente, screening di tipo oncologico, urologico e senologico.

 

Dal binomio sport e salute, nasce la collaborazione con l’Associazione “Comitato 1 hospice per Eboli e Amici dell’Ospedale SS. Addolorata” che, in qualità di partner, svolgerà una serie di iniziative per la promozione della prevenzione di alcune patologie. Nell’aera dedicata, allestita in Piazza della Repubblica, sarà possibile effettuare gratuitamente visite senologiche a cura della dott.ssa Lorella Di Fabio; visite oncologiche a cura della dott.ssa Laura Pesce; visite urologiche a cura del dott. Michele Pierri e visite dermatologiche a cura della dott.ssa Ivana Mazza. Inoltre saranno presenti associazioni e professionisti del settore medico scientifico che effettueranno consulenze gratuite. Saranno presenti la dirigente scolastica Laura Maria Cestaro, con gli alunni e docenti del I.I.S Fortunato con cui l’associazione ha saldi rapporti di collaborazione.

Una giornata di sport, di salute ma anche di festa per il territorio: tappa importante del percorso è il punto di ristoro organizzato dal Comitato Epitaffio, allestito proprio nella piazza del quartiere. A metà strada tra Eboli e Campagna, dunque, tutti i cicloamatori si congiungeranno in un corteo comune in nome di un’unica passione: la bicicletta.

«Bimbimbici è una manifestazione consolidata – spiega Sara De Martino, presidente dell’associazione organizzatrice – che si rinnova ogni anno, arricchendosi di nuovi compagni di viaggio. E’ importante, soprattutto per i nuovi cittadini, diffondere l’amore per il mezzo a due ruote non solo come scelta civica di tutela all’inquinamento ma anche come strumento di salute per contrastare patologie che purtroppo affliggono una popolazione sempre più sedentaria».

Ringraziamo gli sponsors elencati nel manifesto che hanno sostenuto l’organizzazione della manifestazione e, in particolare, il centro Decathlon di Montecorvino Pugliano, che ha voluto condividere la manifestazione con l’invio di proprio personale tecnico, a disposizione dei partecipanti per la risoluzione di problemi meccanici, e con la donazione di 2 biciclette, che saranno assegnate con sorteggio al termine della manifestazione, unitamente ad altri gadget donati dagli altri sponsors.

L’iscrizione è completamente gratuita e può essere fatta tramite WEB, compilando il modulo che troverete sulla pagina facebook di “Bimbimbici” ed rinviandolo all’indirizzo mail  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , presso “Il Mondo di Bò – libreria specializzata per bambini, ragazzi ed insegnanti, o direttamente in Piazza della Repubblica di Eboli e in Piazza Palatucci di Campagna a partire dalle ore 8:00.

 

 Domenica 20 maggio, ore 09.00, Piazza della Repubblica, Eboli  19^ edizione della Ciclopasseggiata “BIMBIMBICI” – Città di Eboli.

 
Tanti i personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo, della ricerca e della solidarietà che riceveranno la preziosa rosa di Assen Peikov il prossimo 4 giugno, alle ore 18 in Campidoglio nella Sala della Protomoteca. Stampa E-mail
Sabato 19 Maggio 2018 11:36

L’edizione 2018 del Premio Simpatia assegnata all’ambasciatore degli Stati Uniti Lewis Eisenberg, nello stesso giorno che celebra i 74 anni della Liberazione della Città Eterna ad opera del contingente americano

 

E’ un filo rosso di storia e indipendenza quello che lega gli Stati Uniti all’Italia. Per rinnovare l’antica amicizia, in occasione della Liberazione della Città Eterna ad opera della compagine americana, avvenuta proprio nel corso di quel glorioso 4 giugno del 1944, la giuria della 48esima edizione del Premio Simpatia ha deciso di assegnare la prestigiosa rosa dello scultore Assen Peikov, simbolo del Premio, all’ambasciatore Usa in Italia Lewis Eisenberg. Ma il prossimo 4 giugno, alle ore 18, nella prestigiosa Sala della Protomoteca del Campidoglio, il particolare riconoscimento ha in serbo tante altre sorprese e omaggi.

Tra le caratteristiche del popolare Premio c’è il “Simpatico d’Italia” che quest’anno andrà al giovane Andrea Saccone, 19 anni, vincitore della trasmissione L’Eredità e guinness dei primati per 14 giorni di consecutiva presenza. Uno degli ultimi, inoltre, ad aver abbracciato Fabrizio Frizzi. Insomma un ottimo esempio dei tanti talenti del Belpaese che rappresentano il cardine, spesso dimenticato, del vivere quotidiano e che sono, come sempre, i protagonisti dell’originale kermesse.

Il Premio Simpatia, ideato dal celebre studioso della romanità Domenico Pertica, è diventato oramai uno dei simboli della Città Eterna e per questo definito “l’Oscar Capitolino”. Ricca e articolata la rosa dei premiati che affolleranno le diverse categorie selezionate da illustri e noti giurati come Renzo Arbore, Giorgio Assumma, Pippo Baudo, Verdiana Bixio, Athos De Luca, Christian De Sica, Marisela Federici, Renzo Gattegna, Carlo Gianni, Nicola Maccanico, Simona Marchini, Alessandro Nicosia, Bruno Piattelli, Gigi Proietti, Carlo Verdone.

 
La storica decisione di Trump diventa operativa. Il presidente: "La nostra speranza è la pace". Stampa E-mail
Lunedì 14 Maggio 2018 19:28

Aperta ambasciata Usa a Gerusalemme, la rabbia dei palestinesi a Gaza: oltre 55 morti più di 2400 feriti

 In serata arriva la nota della Casa Bianca: Gerusalemme capitale di Israele ma no decisione su status finale, spetta a Israele e Palestina. Intanto, manda i Marines a proteggere le ambasciate

 

Nel giorno in cui Israele celebra l'apertura dell'ambasciata Usa a Gerusalemme è strage a Gaza. Decine di migliaia di persone partecipano alla protesta e ci sono decine di morti palestinesi negli incidenti al confine. L'opposizione alla decisione di Donald Trump dello scorso dicembre non è solo in piazza: riguarda tutto il mondo arabo, l'Onu e gran parte della comunità internazionale, Unione Europea compresa. Tutti sono preoccupati che questo passaggio segni la fine della soluzione a due Stati. A parte Austria, Romania, Ungheria e Repubblica ceca, che oggi hanno fatto registrare la prima crepa in un fronte europeo compatto, almeno fino a qualche giorno fa, nel "no" alla decisione di Trump. E' con il calare della sera (mentre negli Usa si fa mattina) che il tycoon, rimasto a Washington, dà un colpo al cerchio e uno alla botte. In serata arriva la nota della Casa Bianca: "Gerusalemme capitale Israele ma no decisione su status finale" Il colpo al cerchio (la comunità internazionale). Nonostante la decisione di oggi degli Stati Uniti abbia sottolineato "una questione ovvia: Gerusalemme è la capitale di Israele", questo non significa che "gli Stati Uniti abbiano preso una posizione nei negoziati sul suo status finale" si legge nella nota della Casa Bianca ."L'amministrazione Trump- si aggiunge- sostiene lo status quo nel luoghi sacri di Gerusalemme e crede che questa decisione dovrebbe essere presa da israeliani e palestinesi". "La colpa (degli scontri) è senza dubbio è di Hamas" Il colpo alla botte (Israele). La responsabilità per i palestinesi morti a Gaza è "senza dubbio di Hamas" sostiene poi Washington, commentando gli scontri di oggi al confine con Israele. La Casa Bianca sostiene, inoltre, che Hamas sta sfruttando "in modo cinico" la situazione a suo favore e che gli Stati Uniti "stanno dalla parte di Israele". Detto questo, si passa alla messa in sicurezza: temendo attacchi, il Pentagono manda i marines a proteggere le ambasciate Usa in Israele, Giordania e Turchia. Pentagono: Marines in rinforzo a sedi ambasciate Usa I vertici del Pentagono e dell'esercito Usa - in seguito agli scontri di oggi - hanno deciso di rafforzare la sicurezza attorno alle ambasciate di Israele, Turchia e Giordania, inviando decine di Marines. Ulteriori rinforzi - secondo fonti della difesa americana - potrebbero essere dislocati anche in altri Paesi come Libano, Egitto e Pakistan. E' stata proprio Beirut a farsi sentire in serata. "Il trasferimento dell'ambasciata Usa da Tel Aviv a Gerusalemme è un'altra 'nakba' (catastrofe in arabo, ndr) e accrescerà l'estremismo" ha affermato il primo ministro libanese, Saad Hariri. Oltre 50 morti tra cui 6 minori, oltre 1.600 i feriti. Amnesty: "Aberrante violazione" Ci sono anche sei minori tra le vittime degli scontri sulla Striscia di Gaza. Lo ha riferisce Amnesty International in un tweet in cui ha definito la reazione dell'esercito israeliano alle proteste dei palestinesi "un'aberrante violazione del diritto internazionale e dei diritti umani". Il bilancio attuale, riferisce il ministro della Sanità di Gaza, è di 55 morti e oltre 2.700 feriti nella Striscia. Questa mattina l'aviazione israeliana aveva lanciato volantini sull'area, invitando i palestinesi a tenersi lontano dal confine e a non partecipare ad attività violente. Un aereo da combattimento israeliano ha colpito con almeno un missile un obiettivo nel Nord della Striscia. In precedenza l'aviazione aveva già colpito una postazione di Hamas presso il campo profughi di Jabalya. Sono oltre 10mila i palestinesi che si sono riuniti alla barriera di confine, dove sono stati dislocati cecchini israeliani.
 

Abu Mazen annuncia sciopero generale e 3 giorni lutto

L’Anp: “fermare il terribile massacro”, raid aereo nella Striscia
 
La cerimonia di inaugurazione inizia con l'inno americano. Da Ivanka e Kushner l'apertura ufficiale
 
Poi l'appassionato discorso di Netanyahu: "Questa è storia"
 
Trump: "Nostra speranza è la pace"
 
Turchia: "Usa responsabili del massacro"
 
Mogherini: "Serve massimo autocontrollo"
 
Guterres: "Particolarmente preoccupato"
 
Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, si è detto "particolarmente preoccupato" per la situazione a Gaza, sottolineando che “vediamo una moltiplicazione di conflitti, sembrano essere vecchi conflitti che non muoiono mai, sono particolarmente preoccupato oggi nel sentire le notizie su quello che sta accadendo a Gaza, con un alto numero di persone ucciso”.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 167

Notizie Flash

AIUTO

Meteo Roma

Joomla Templates by Joomlashack

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information